Quantcast
8 maggio

Scontri dopo il derby, 12 Daspo agli ultras

Divieto di assistere alle partite anche per 8 anni

Sampdoria-Genoa Derby della Lanterna

Genova. Era l’8 maggio scorso quando, al termine di Sampdoria-Genoa, gli ultras si scontrarono tra loro e contro le forze dell’ordine fuori dallo stadio di Marassi. A distanza di cinque mesi arrivano ben 12 Daspo, il divieto di assistere ad eventi sportivi, di cui 5 con l’obbligo di firma in commissariato.

I provvedimenti hanno durata diversa, a seconda della pericolosità dei soggetti, e vanno da tre ad otto anni. Un ulteriore Daspo, sempre della durata di otto anni con l’obbligo di firma, è stato adottato nei confronti di un tifoso sampdoriano protagonista durante gli scontri avvenuti a Bilbao il 25 febbraio scorso, in occasione dell’incontro di calcio di Europa League tra Athletic Bilbao e Olympique Marsiglia, i cui tifosi sono legati a quelli sampdoriani da un forte gemellaggio.

Più volte colpito da provvedimenti del genere, per il tifoso il Tribunale di Genova ha adottato, per la prima volta in Liguria, la Sorveglianza Speciale della Pubblica Sicurezza, con l’obbligo di soggiorno nel comune di residenza, per la durata di cinque anni.

leggi anche
  • Omicidio borzonasca
    In casa una pistola clandestina: capo ultras del Genoa patteggia 6 mesi
    omicidio Lombardi, le armi della banda di Marietto Rossi
  • Cronaca
    Scontri dopo Sampdoria-Palermo: super Daspo per tre ultras blucerchiati
    questura
  • Cronaca
    Scontri dopo Sampdoria-Palermo: chiesta convalida dell’arresto per i tre ultras blucerchiati
    Italia Serbia Stadio Marassi
  • Cronaca
    Scontri dopo la partita, poliziotti feriti: arrestati 3 ultras della Sampdoria
    polizia stadio
  • Marassi
    Dopo derby agitato: contestazione e scontri fuori dallo stadio
    Sampdoria-Genoa Derby della Lanterna
  • Direttissima
    Scontri post derby, scarcerato il tifoso della Sampdoria
    Sampdoria-Genoa Derby della Lanterna
  • Acab
    Scritta contro la polizia sulla scalinata di Marassi: derby sotto stretta sorveglianza
    acab marassi