Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Il Sant’Olcese vince in casa del Sori e si porta ad un punto dalla Caperanese risultati

Il Torriglia cambia mister (Mazzocchi per Olmi) ma viene sconfitto dall'Olimpic Prà Pegliese

Genova. La Caperanese non va oltre lo 0-0 casalingo con il Mignanego, ma solo il Sant’Olcese, tra le immediate inseguitrici, riesce a rosicchiare due punti, portandosi ad una sola lunghezza in classifica.

I ragazzi di mister Rapetti, infatti, vincono (4-2) a Sori, scavalcando, sul secondo gradino della classifica, Cogoleto e Ruentes.

Il Sant’Olcese va per primo in vantaggio (al 30°) con il sempreverde Fiorito, ma la reazione dei padroni di casa porta al pareggio, dopo appena dieci minuti, di Ruocco.
In questo modo, i valligiani riescono a portare la partita sui binari preferiti, segnando ancora con Zangla e Lipardi; poi Cagliani (ex Busalla) accorcia le distanze, ma è Lipardi a mettere fine al match, realizzando un’altra rete.

La Cella frena la corsa del Cogoleto, imponendo il pareggio (1-1) al team del presidente Argo; i granata partono a razzo, segnando dopo una decina di minuti di gioco, con Alessandro Damonte e colpendo una traversa con il “tanque” Rossi; a quel punto, i sampierdarenesi, scampato il pericolo di subire la seconda rete, riordinano le idee e pervengono al pareggio (al 60°) con Pagano, abile a trasformare un penalty.

Ruentes e Marassi si dividono la posta (1-1), nel big match del quarto turno di campionato; i ragazzi di Boschi si portano in vantaggio alla mezz’ora della prima frazione di gioco, con Bruzzone; al 45° i tigullini hanno la possibilità di pareggiare, ma il rigore di Renna è neutralizzato da Marino, cosicché solo in pieno recupero la Ruentes riesce a pervenire al pareggio, con Celano.

 Il Torriglia, che in settimana si è separato mister Olmi, sostituito da Mazzocchi, continua il trend negativo, facendosi superare (1-2) e per di più tra le mura amiche, dal’Olimpic Prà Pegliese.
Il cambio della guida tecnica non ha portato, al momento, la “scossa” auspicata dalla dirigenza, a dimostrazione che nessun mister possiede una bacchetta magica che consenta di invertire rotte di per sé negative.

Per gli ospiti, che salgono a quota sette in classifica, decisive le reti di Pittaluga e Colella, mentre il goal del Torriglia è opera di Anselmi.

Il Multedo supera (1-0) la Cogornese e a decidere le sorti della gara ci pensa il solito, implacabile, Roggerone.

Prima vittoria in campionato, dopo due pareggi e una sconfitta, del Bargagli, che – in versione corsara – maramaldeggia (4-1) sul Campi, mettendo in mostra il bomber Belfiore (autore di una doppietta), oltre a Bianco e Denaro, autori delle altre due reti; la rete della bandiera del Campi è invece di Carvelli; da segnalare tra l’altro un penalty fallito dal Bargagli, con Pestarino.

Colpo gobbo del Pontecarrega (al primo hurrà in campionato), che festeggia la vittoria (1-0, Donato) sul Rapid Nozarego, fermo tuttora a quota zero in graduatoria, avendo perso tutti e quattro gli incontri disputati.