Quantcast
La sfida ligure

Rugby, il derby di Serie A premia la Pro Reccorisultati

Cus Genova sconfitto 22 a 11

Recco. La Tossini Pro Recco Rugby conquista la seconda vittoria consecutiva e la prima casalinga stagionale battendo per 22 a 11 il Cus Genova nel “derby” principe del rugby ligure. La partita, disputata regolarmente oggi al “Carlo Androne” per preciso desiderio dei ragazzi biancocelesti nonostante i danni agli spogliatoi causati dalla tromba d’aria che ha colpito il levante genovese venerdì scorso, è stata come sono sempre gli incontri così sentiti: molto concreta ed intensa, non bellissima ma dalle grandi emozioni per tutti, contornata da un colorato, appassionato e numeroso pubblico.

Gli Squali hanno vissuto alcuni momenti di difficoltà ed hanno avuto ancora dei problemi con la disciplina e dei cali di concentrazione che sono costati delle mete che potevano essere fatte e dei buchi in difesa ed un gran numero di falli che sono stati sfruttati dagli universitari per marcare punti. Quando la squadra locale ha costruito e gestito il gioco con ordine, sono arrivate le segnature e la vittoria dell’incontro.

Il coach recchelino Diego Galli sorride per la vittoria, ma sa che c’è da lavorare ancora tanto sulla sua squadra, che ha enormi margini di miglioramento: “L’importante era vincere e così è stato, quindi sono contento, anche se avremmo potuto conquistare anche il punto di bonus. Purtroppo abbiamo visto chiaramente che dobbiamo lavorare ancora tantissimo sulla disciplina, perché continuiamo a concedere troppi falli agli avversari. Anche il pacchetto di mischia deve essere ancora messo a punto, perché a tratti va troppo in sofferenza e, per noi, questo è un problema che vale doppio, perché chi ci affronta sa che farà i conti con un pack di qualità e, se andiamo in difficoltà, i nostri avversari acquisiscono doppiamente fiducia. Oggi abbiamo peccato ancora troppo di voglia di strafare e di imprecisione, sia in fase difensiva che soprattutto nel concretizzare. Insomma, il lavoro da fare non manca! Ma certo non ci spaventa, continuiamo il nostro cammino gara dopo gara e cerchiamo di continuare a crescere tutti insieme”.

Il Cus Genova, squadra molto giovane guidata da un director of rugby di esperienza internazionale, ha messo in mostra una mischia pesante ed un gioco al largo molto veloce che hanno impegnato i padroni di casa per tutto l’incontro.

Per il Recco oggi sono andati in meta Corbetta, Ciotoli e l’ex cussino Heymans; Agniel ha completato il punteggio biancoceleste con due trasformazioni e un calcio di punizione (per un totale di 3 su 4 e 7 punti). Per il Cus Genova è andato in meta Francesco Imperiale e il calciatore Borzone ha messo a segno due calci di punizione (2 su 4 con un totale di 6 punti).

Tra una settimana la Tossini Pro Recco Rugby sarà impegnata nella difficile trasferta sul campo del Noceto, una neopromossa che ha un grande passato ed un presente certamente in crescita: i parmensi in classifica seguono gli Squali a 4 punti di distanza e oggi hanno fatto faticare parecchio i favoritissimi Medicei, che sono usciti dal “Nando Capra” con una sudata vittoria di misura.

Il Cus Genova cercherà riscatto ospitando al “Carlini” il Prato Sesto, unica squadra che lo segue in classifica.

Il tabellino:

Tossini Pro Recco Rugby – Cus Genova Rugby 22-11 (p.t. 8-6) (punti 4-0)
Tossini Pro Recco Rugby: Gaggero, Tassara (s.t. 24° Neri), Heymans, Panetti (s.t. 36° Torchia), Becerra, Agniel (c), Villagra (s.t. 36° D’Agostini), Lamanna, Ciotoli, Nese, Metaliaj (s.t. 18° Rosa), Monfrino, Di Valentino (p.t. 8° Corbetta), Noto, Avignone (s.t. 17° Bedocchi). All. Villagra – Galli.
Cus Genova Rugby: Dho, Salerno (s.t. 34° Leveratto), Barani, Borzone, Rebora (s.t. 34° Dapino), Zini, Lubrano (s.t. 24° Ciranni), Bertirotti, F. Imperiale (c), Baldelli, P. Imperiale, Dell’Anno, Barry (s.t. 11° Nievas), Perini, Cattaneo. All. De Gregori – Bernardini.
Arbitro: Bertelli (Brescia).

Marcature: p.t. 6° cp Borzone (0-3), 12° cp Borzone (0-6), 19° meta Corbetta (5-6), 40° cp Agniel (8-6); s.t. 10° meta F. Imperiale (8-11), 14° meta Heymans tr Agniel (15-11), 23° meta Ciotoli tr Agniel (22-11).
Cartellini: p.t. 17° giallo Perini (G).