Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Ruba gioielli persi da una donna: smascherata ladra insospettabile

Più informazioni su

Genova. La Polizia ha recuperato, mercoledì scorso, circa 30 mila di euro in gioielli, refurtiva di un furto, ad opera di un’italiana 40enne.

La vicenda è iniziata lo scorso 20 settembre quando una genovese di 60 anni, svolgendo le faccende domestiche, ha spostato dal nascondiglio un involucro di stoffa con i propri gioielli, mettendolo nella tasca interna di una giacca.

Nei giorni successivi, uscendo per fare la spesa, ha indossato quella giacca non ricordandosi dei gioielli e, complice il caldo di quel periodo, l’ha tolta e se l’è legata in vita. Quando è rincasata si è ricordata del nascondiglio, ma il fagotto non era più nella tasca.

La donna è così tornata sui propri passi e ha chiesto ai diversi negozi se avessero visto il sacchetto in stoffa, avendo da tutti risposta negativa finché, qualche giorno dopo, una commessa si è ricordata di aver ricevuto un involucro da un ragazzo, che lo aveva trovato in strada davanti al negozio, e di averlo lasciato sul bancone.

Ha poi aggiunto che una sua collega, nel pomeriggio, lo aveva consegnato ad un uomo che si era presentato chiedendone la restituzione. La seconda commessa, interpellata a sua volta dalla signora, ha confermato il racconto, aggiungendo di aver rivisto lo stesso uomo alla stazione ferroviaria di Sturla.

La 60enne si è così rivolta in Commissariato, raccontando i fatti. I poliziotti incaricati delle indagini hanno da subito ritenuto inverosimile la versione delle commesse e ne hanno monitorato le attività, con particolare riguardo alla movimentazione di denaro o all’apertura di cassette di sicurezza. Sono state inoltre effettuate verifiche sui compra oro cittadini, senza trovare traccia dei gioielli.

Ipotizzando che questi ultimi dovessero essere ancora in mano di chi se ne era appropriato, gli investigatori hanno ottenuto un decreto di perquisizione degli appartamenti delle due commesse. Mercoledì mattina gli agenti si sono recati nelle due abitazioni e, a quel punto, una delle due ha ammesso di essersi intascata la refurtiva.
I gioielli recuperati sono stati, infine, restituiti alla proprietaria che ha ringraziato i poliziotti.