Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Regione, prorogato termine della Carta di esercizio per gli ambulanti

Liguria. La III Commissione Attività Produttive del consiglio regionale ha prorogato fino al 31 dicembre la sospensione delle sanzioni da parte dei Comuni per i venditori ambulanti che non hanno ancora provveduto a presentare la Carta d’esercizio. Il documento, introdotto lo scorso dicembre in sostituzione del Durc, e scaduto oggi, attesta l’avvenuto pagamento delle imposte e dei contributi.

Il provvedimento è stato approvato a maggioranza, con 31 voti, astenuti i consiglieri del Pd. Secondo questi ultimi, infatti, la Carta d’esercizio così com’è non funziona. “Siamo favorevoli alla proroga – hanno sostenuto i consiglieri del Partito Democratico – ma questo rinvio, da solo, non è sufficiente se non si mette mano al più presto alla Carta di esercizio e non si risolvono i problemi e le carenze che questa legge contiene”.

Il presidente della Commissione Attività Produttive Stefania Pucciarelli (Lega Nord) ha sottolineato invece come la proroga si sia resa necessaria in quanto “è emerso che esistono ancora troppe situazioni da regolarizzare. Con questo intervento normativo abbiamo ritenuto dare una nuova opportunità a un settore commerciale già in forte difficoltà a causa della crisi economica che ha investito l’Italia e la Liguria”.

Per il Pd, gli ambulanti stanno riscontrando difficoltà a mettersi in regola con la nuova normativa, tanto che nella sola Genova “sul fronte dei mercati rionali, finora sono state rilasciate 395 attestazioni su 804 totali. L’Ufficio ambulanti ha dato il via libera a circa 550 richieste su un numero complessivo di 1850 operatori interessati”.