Quantcast
Savonese

Referendum, M5S in marcia per il No: “Truffa ai danni dei cittadini”

Liguria. “Una truffa ai danni dei cittadini, una vera ‘schi-forma’ che toglierà alla gente la possibilità di eleggere i propri rappresentanti, negando il diritto di voto. Avremo un Senato di nominati, nominati dai partiti tra sindaci e consiglieri regionali che avranno un doppio incarico, con tutti i vantaggi annessi…Altro che risparmio, l’ennesima bugia e fandonia perpetrata da questo Governo”.

Lo ha detto Alice Salvatore del M5S protagonista insieme ad altri attivisti della marcia contro la riforma costituzionale, che oggi ha fatto tappa nel ponente savonese, prima ad Albenga, poi a Pietra Ligure e ora l’arrivo a Finale Ligure.

Secondo la Salvatore, questa riforma limiterebbe i poteri di democrazia diretta del cittadino, con l’iniziativa legislativa che, nel caso in cui passasse la riforma, prevedrebbe la raccolta di 150 mila firme, contro l’attuale soglia di cinquantamila, per presentare una proposta di legge.

Questa sera, invece, l’appuntamento con l’agorà a Noli in un incontro con il costituzionalista Alessandra Cerruti, nel quale saranno ribadite le ragioni del No alla riforma costituzionale.

Alla marcia hanno preso parte militanti e attivisti locali del M5S. “La nostra iniziativa vuole essere una risposta dal territorio e con il territorio alla disinformazione su questo referendum e su questa riforma. E’ una presa in giro nei confronti dei cittadini e degli elettori che non produrrà alcun risparmio e che anzi rafforzerà il sistema partitico. Fino ad ora nel savonese abbiamo avuto una ottima risposta riguardo alle ragioni del No e siamo convinti che il prossimo 4 dicembre la gente di questa provincia saprà scegliere e respingere con forza una revisione della Costituzione molto pericolosa” aggiunge Marco De Ferrari.

La marcia viene seguita in tempo reale via internet su http://alicetracking.runningpixel.com. 280 chilometri, 9 tappe per altrettante agorà, 64 ore di marcia lungo tutta la Liguria, da Ventimiglia a Sarzana, questi i numeri dell’iniziativa del M5S per dire NO alla “schiforma” costituzionale di Renzi-Boschi-Verdini.