Quantcast
Cronaca

Da metà ottobre Rio Marsiglia riceverà i rifiuti di Recco

Recco. La discarica di Rio Marsiglia accetterà i rifiuti provenienti da Recco a partire da metà ottobre riducendo sensibilmente i costi di trasporto e di smaltimento. Lo rende noto il comune di Recco.

Recco, Comune virtuoso grazie all’alta percentuale di raccolta differenziata – pari quasi al 70 per cento -, ha potuto evitare per poco tempo l’Eco tassa a causa della chiusura di Scarpino.

“In questo modo – rende noto Valentina Grazioli, assessore alle Politiche Attive dell’Ambiente – riducendo sensibilmente la quantità di rifiuti indifferenziati, la discarica di Rio Marsiglia ha potuto accettare la nostra immondizia; da metà ottobre non saremo più costretti a trasportare la spazzatura con i camion per lunghi tragitti, condizione che ci costringeva a una spesa più alta.

Con la vecchia eco tassa i comuni non virtuosi pagavano un tributo più alto (fino al 2013). Già per primi mesi del 2014 avevamo buone percentuali di raccolta differenziata lasciandoci fuori da questa ammenda; tuttavia con la chiusura di Scarpino il costo che dovevamo affrontare per portare i rifiuti in Piemonte era pari alla tariffa dovuta per la discarica più l’eco tassa. Si tratta senza dubbio di un segnale positivo, continuiamo su questa strada in modo tale da avere maggiori risparmi grazie alla differenziata”.

Più informazioni