Quantcast
Via

Liguria, partita la marcia del M5S: 280 km a piedi per dire “no” al Referendum

Liguria. E’ partita la marcia del M5S ligure per dire “No, a questa schi-forma”. I consiglieri regionali Alice Salvatore e Marco De Ferrari del Movimento 5 Stelle sono partiti da via della Repubblica a Ventimiglia e attraverseranno a piedi tutta la Liguria in nove tappe, fino al 9 ottobre, da Ventimiglia a Sarzana, per un totale di circa 280 chilometri, per dire “No” al referendum del 4 dicembre sulla riforma costituzionale voluta dal governo Renzi.

“E’ una riforma che riduce i diritti fondamentali delle persone – ha affermato Salvatore – in primis quello del voto, perché non è vero che il Senato sarà eliminato, come racconta Renzi, i senatori saranno portati a cento e saranno nominati direttamente all’interno dei partiti, tra sindaci e consiglieri regionali. Diventerà un dopolavoro di lusso e i partiti sceglieranno di promuovere a senatore le persone più indagate, visto che il senatore godrà dell’immunità parlamentare”.

Sul perché il Movimento 5 Stelle ha deciso di chiamarla “schi-forma”, la Salvatore afferma: “Perché in realtà non è una riforma, ma una revisione della Costituzione”. Sempre secondo la Salvatore, questa riforma limiterebbe i poteri di democrazia diretta del cittadino, con l’iniziativa legislativa che, nel caso in cui passasse la riforma, prevederebbe la raccolta di 150 mila firme, contro l’attuale soglia di cinquantamila, per presentare una proposta di legge.

“Quello che noi chiediamo – dice ancora il consigliere regionale – è la vera riduzione di politici e parlamentari. Qui è vero che si va a ridurre da oltre trecento a cento il numero di senatori, ma i costi restano gli stessi. La nostra proposta è di ridurre della metà sia i deputati che i senatori o, in alternativa, eliminare il Senato. Ma non è tutto. Oltre a non essere diminuiti i costi, verranno aumentati gli stipendi dei commessi in Senato”.

Il programma della prima tappa prevede l’arrivo alle 14 in piazza Colombo, a Sanremo. Alle 15, il corteo ripartirà alla volta di San Lorenzo al mare, con arrivo alle 19.30 e comizio pubblico alle 20 sul lungomare. Domenica, alle 9, il corteo riparte da San Lorenzo, per arrivare ad Albenga alle 21. La marcia viene seguita in tempo reale via internet.