Quantcast
Sampierdarena

Le vetrine di Via Buranello diventano un “treno colorato”

Genova. Trasformare le vetrine di Via Barabino, nella delegazione di Sampierdarena, in tanti vagoni di un treno immaginario, compresi di finestrini dai quali poter osservare la corsa e, soprattutto, i panorami. E’ questa l’idea di fondo del concorso “Un treno in via Buranello – Sguardo dal finestrino”, promosso da Teatro dell’Archivolto e Accademia Ligustica in collaborazione con Rete Ferroviaria Italiana, Associazione Sampierdarena e le donne, Municipio II Centro Ovest e il CIV.

L’iniziativa, che è rivolta a giovani artisti, ha come obiettivo la realizzazione di una serie di opere di street art sulle saracinesche lato ferrovia. In pratica, al treno che corre in alto sui binari sopra il muraglione di Via Buranello dovranno corrispondere tanti piccoli vagoni o scompartimenti disegnati con gli stili più svariati sulle serrande.

“Abbiamo pensato di lavorare sul tema del treno – spiega Guido Fiorato, vice direttore dell’accademia Ligustica di Belle Arti – visto che questi negozi sono, in un certo senso, ospiti proprio delle ferrovie. E allora tutta la striscia delle saracinesche sarà una lunga infilata di vagoni”. Per la realizzazione di questa opera d’arte collettiva è stato istituito un bando che sarà diffuso sul territorio nazionale attraverso le Accademie di Belle Arti. Il concorso è gratuito e potranno partecipare singoli artisti o gruppi. Sono previsti sino a un massimo di 60 vincitori, a cui potranno essere assegnate da un minimo di una a un massimo di quattro saracinesche.

“I concorrenti avranno libertà assoluta di espressione artistica – prosegue Fiorato – in una sorta di griglia che abbiamo elaborato con le misure dell’ipotetico vagone”. I vincitori saranno scelti verso dicembre e, entro Aprile 2017 saranno conclusi i lavori.