Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Lavagnese e Recco ok, Ligorna pareggio da infarto risultati

Doppio 3-1 per le due bianconere che si prendono tre punti d'oro. Pareggio pirotecnico del Ligorna a Sanremo. Notte fonda per il Sestri Levante, sconfitto a Forte dei Marmi

Sesta giornata di campionato in Serie D per le genovesi che vanno quasi tutte a punti con buone prestazioni.

Spiccano su tutti i tre gol a testa siglati dallo Sporting Recco, Ligorna e Lavagnese, mentre il Sestri Levante stecca ancora. Bella prestazione della squadra di Recco che si impone 3-1 sulla Fezzanese, infiggendo così la prima sconfitta ai verdi di Plicanti. Al “Broccardi” parte meglio la squadra ospite, protagonista di un quarto d’ora di fuoco con Bellussi protagonista subito di una gran parata su un tiro di Veratti che costringe il giovane portiere alla deviazione in angolo.

Al 9° Grasselli porta in vantaggio gli spezzini al termine di un bello scambio, tutto rasoterra, tutto di prima fra Baudi e Cragno con il centrocampista numero 7 che insacca di interno destro alle spalle dell’incolpevole portiere. La Fezzanese sfiora il raddoppio poco dopo con Baudi che da calcio piazzato indovina l’angolino, ma è pronto Bellussi che si tuffa deviando in corner.

Lo Sporting Recco, però è bravo a prendere in mano il gioco e a bloccare nella propria metà campo la Fezzanese. Ci prova Picasso al 31° che trova la parata imperfetta di Otranto Godano, sulla sfera si avventa Giordani che,però in caduta riesce solo a deviare la sfera e il portiere blocca. Poco dopo altra occasione dei verdi con Cragno che anticipa di testa l’uscita imperfetta di Bellussi, ma la sfera sbatte sulla traversa. A dispetto delle occasioni è lo Sporting a fare la partita e al 46° Esposito sforna l’ennesimo cross invitante che trova la pronta deviazione di Righetti, bravo a farsi trovare al posto giusto.

Al cambio di campo la Fezzanese rimane negli spogliatoi, mentre i recchelini ricominciano da dove avevano lasciato e due minuti dopo il fischio Righetti firma il sorpasso. Marinai calcia a botta sicura in area, trovando il corpo di un avversario, la palla diventa buona per l’attaccante sestrese che da due passi insacca senza problemi. La reazione ospite sta tutta in un’altra punizione di Baudi che trova la parata sicura di Bellussi. Lo Sporting controlla senza affanni e al 79° Giordani ruba palla a Faye e si invola solo verso la porta, per poi battere Otranto Godano con una rasoiata che finisce nell’angolino. È il gol decisivo che chiude i conti, anche perché poco dopo proprio Faye colpisce al volto Picasso e se ne va sotto la doccia. Meritata seconda vittoria consecutiva per i recchesi.

Bene anche la Lavagnese che infligge al Montemurlo la prima sconfitta di stagione al termine di una partita diversa dalla precedente. Qui i bianconeri dominano senza storia andando in rete già al 10° quando Tognoni se ne va di gran carriera sulla sinistra per poi lasciar partire una bordata sul primo palo. Il portiere respinge fra i piedi di Cirrincione che scarica su Fonjock il quale lascia partire un’altra bordata che si insacca alle spalle di Biagini.

Il Montemurlo reagisce, ma la Lavagnese riesce a bloccare i tentativi dei toscani in mezzo al campo. Al 32° poi sono bravi ancora i levantini a piazzare la seconda rete grazie a una spettacolare girata di Currarino che non dà scampo al portiere ospite e mette in sicurezza il risultato. Succede poco altro con i padroni di casa bravi a tenere il risultato senza grossi problemi.

Nella ripresa non cambia il leit motiv, con i toscani poco pericolosi ed anzi sono i liguri a farsi vedere in fase offensiva con Tognoni e Currarino. Lentamente, però è la Lavagnese a retrocedere, causa stanchezza, così al 79° Pinzauti ridà speranza ai suoi con un colpo di testa su assist di Gialdini su calcio di punizione. Il gol, però ridesta la Lavagnese che si scuote e riprende a giocare e  cinque minuti dopo ritrova la rete con Di Pietro che mette in cassaforte il punteggio grazie alla bella conclusione al volo su assist di testa di Guarco. Tre punti che consentono alla Lavagnese di rimanere nelle zone alte della classifica.

Rocambolesco il match del Ligorna che rischia tantissimo, ma si rende protagonista di una rimonta epica contro l’Unione Sanremo. L’inizio è shock di quelli che ammazzerebbero il morale di molte squadre. All’8° è già 1-0 con Caboni che al volo di sinistro piazza un gran gol su assist proveniente da punizione dalla lunga distanza. Applausi a scena aperta per il sanremese. Passano due minuti e i locali raddoppiano con Cabeccia che anticipa Pulidori in uscita e mette in rete di testa.

Il Ligorna riordina le idee e cerca di rimettersi in  carreggiata. Al 15° si vede Rebecca che sfiora l’incrocio coen una punizione dal limite dell’area. Al 20° arriva il meritato gol con Rebecca che da due passi può segnare su errore in uscita della difesa sanremese. Poco dopo è Brizzi che sfiora il palo con una bordata dalla distanza. Tocca poi a Crafa impegnare il portiere Massolo con una gran botta al volo.

Si va al secondo tempo con un Ligorna rabbioso che attacca a spron battuto, ma è il Sanremo a riandare a rete con Negro ancora al volo, in area, però stavolta. Il colpo sotto misura non lascia stanco a Pulidori. I genovesi vanno in difficoltà e ci vuole Pulidori per mantenere in gioco i suoi parando una gran punizione di Cabeccia al 68°. Al 70° invece arriva il gol dei biancoblù con Vassallo che stacca imperioso in area e gira nell’angolino basso.

Si arriva poi al 78° quando il Ligorna pareggia grazie a Gallotti che taglia forte in area e devia in porta una punizione dalla fascia. Il finale è da caridiopalma. Prima i sanremesi restano in dieci per l’infortunio di Gagliardi, poi Palumbo trova un difensore che salva sulla linea la sua conclusione. Ci prova anche Castellani, ma Pulidori salva ancora e il Ligorna può tornare da Sanremo con molta felicità per quanto fatto.

Male il Sestri Levante che a Forte dei Marrmi viene sconfitto da un Real Forte molto più voglioso e determinato dei corsari che stanno facendo tanta fatica in questo periodo. Vantaggio toscano al 23° con Falchini. I padroni di casa vengono raggiunti al 64° da Ianniello, che illude i rossoblù. In pieno recupero poi Ferretti trova la rete del 2-1 che regala tre punti tutto sommato meritati dai locali.

Nel prossimo turno i sestresi ospiteranno l’Unione Sanremo, mentre il Ligorna attende la Lavagnese per il derby di giornata. Trasferta a Montemurlo per lo Sporting Recco.