Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Hockey prato, Serie B: la prima sorride a Cus e Genova HC

Ancora lavori in corso nel giovane Rainbow Sampierdarena

Più informazioni su

Genova. Sono dieci le squadre che partecipano al girone A della Serie B nella stagione 2016/17. Considerato l’elevato numero, le formazioni sono state suddivise in due sottogironi.

Nel sottogirone A sono state inserite le cinque piemontesi: Cus Torino, HC Benevenuta, Hockey Torino, HP Valchisone, HC Novara Old Black.

Nel sottogirone B spazio alle quattro liguri, Genova HC, Cus Genova, Liguria HC, HC Rainbow Sampierdarena, e alla toscana Cus Pisa che, essendo una squadra riserve, è fuori classifica.

La prima giornata, disputata ieri a Lagaccio, ha visto il Genova HC liquidare il Rainbow con un sonoro 7 a 0. La squadra condotta da Esposito, novità del panorama regionale, deve ancora trovare la giusta amalgama; schiera un gruppo di genovesi insieme a giovanissimi cresciuti nel Pippo Vagabondo di Cairo Montenotte. I gialloblù, invece, sono sembrati molto più competitivi rispetto al campionato passato, trascinati dai vari Torapau, Cardinale, Melis, Rainone, Medda e Garaventa.

Il Cus Genova (nella foto) ha prevalso sull’HC Liguria per 3 a 1. I biancoblù, rinforzati rispetto alla scorsa stagione dagli innesti di Bertone, Gioiella, Gatto e Agnello, hanno reso difficile la vita agli universitari. Cus Genova in vantaggio al 18° con un push di Schirru su corner corto; immediata la replica savonese con un corto di Sonego imparabile per Zero. Nel secondo tempo, al 14°, Zerbino riporta in vantaggio i biancorossi; al 21° lo stesso Zerbino chiude i conti.

Mister Franco Ferrero ha così commentato la vittoria dei suoi ragazzi: “Sapevamo che non sarebbe stata semplicissima. Abbiamo avuto un attimo di sbandamento nel primo tempo dove siamo stati raggiunti. Nel secondo tempo buona prestazione della squadra. Dobbiamo ancora abituarci al nuovo modulo. Sapevamo che avrmmo faticato perché alcuni uomini devono imparare i nuovi movimenti, ma nel complesso sono soddisfatto”.

Il commento del capitano Francisco Ardini: “Era importante vincere la pria partita per dare morale alla squadra e soprattutto perché in un girone d’area con poche squadre non è ammesso fare passi falsi. Troppi errori sia tecnici sia mentali, complice anche il fatto che siamo ad inizio campionato. Nella prossima partita dovremo farci trovare più pronti”.