Quantcast
Ememem street art

Genova, le buche nei marciapiedi diventano opere d’arte fotogallery

Genova. La tecnica ricorda molto quella giapponese del Kintsugi, l’arte di riparare oggetti danneggiati con metalli preziosi, ma Eminem, street artist francese, considerato da molti uno degli eredi di Bansky, non la applica alle cose, ma alla strada. E non ha caso ha tratto la sua ispirazione da un vaso d’argilla della sua infanzia.

Scale sbrecciate o marciapiedi con i buchi si riempiono così di mattonelle colorate che li trasformano in opere d’arte urbane.

L’artista francese, che si firma con una piccola cazzuola, ha voluto dare un segnale del suo passaggio anche a Genova. Per la precisione in Via Corsica, dove ha riempito il buco del marciapiede con piastrelle multicolori che ricordano la maschera di Arlecchino. E’ un omaggio al Paolo vestito da Arlecchino, di Picasso.

Ad accorgersene una genovese che ha segnalato la notizia con un post su Facebook.

Ememen utilizza i codici della street art con uno stile personale e unico. Un mix che rende la sua tecnica segreta. E uniche, diverse una dall’altra sono anche le sue incursioni nelle varie città visitate. Genova, Torino, Lione, la campagna francese.

Lo scopo di questo “artista piastrellista” è divertirsi e divertire gli altri. Con un messaggio: “Spero che il mio lavoro possa portare ad una riflessione sul modo corrente di organizzare luoghi pubblici, su come preservare le aree pubbliche, e anche su ciò che ciascuno di noi può portare alla comunità”, ha detto in un’intervista.

Non solo arte di strada, ma un’opera di riqualificazione urbana.

Più informazioni
leggi anche
  • Le vostre segnalazioni
    Due ruote, costruiamo insieme una “mappa dei buchi” sulle strade di Genova