Quantcast
Serie b

Entella-Vicenza, quattro reti e quattro marcatori: le parole di Luca Tremolada e Aniello Cutolorisultati

Roberto Breda: "Ci siamo detto che potevamo fare qualcosa in più e abbiamo cercato di farlo"

Chiavari. Vittoria roboante ai danni del Vicenza, 4 a 1. Una prestazione sontuosa, la miglior risposta alla sconfitta di Modena con il Carpi. L’Entella torna a gioire e balza al sesto posto solitario in classifica.

Ecco i commenti di tre protagonisti: l’allenatore Roberto Breda e gli attaccanti Luca Tremolada e Aniello Cutolo.

La prestazione di Carpi era stata positiva; il risultato non era stato quello che volevamo – spiega Roberto Breda -. Ci siamo detto che potevamo fare qualcosa in più e oggi abbiamo cercato di farlo. Nel nostro percorso ogni partita deve essere giocata al massimo, nel rispetto delle caratteristiche dell’avversario, cercando sempre di fare punti come oggi abbiamo fatto”.

Un primo tempo molto equilibrato – prosegue – dove siamo andati in vantaggio su due belle situazioni. Nel secondo tempo siamo rientrati in campo e la partita si è subito riaperta. Siamo riusciti a soffrire senza concedere grosse cose, poi è arrivato il terzo gol, un grande gol, e nel finale di partita abbiamo controllato bene e mantenuto sempre pericolosità“.

Oggi sono andati a rete in quattro. “E’ importante segnare su azione, è importante che hanno segnato Cutolo e Tremolada, giocatori che hanno qualità e possono fare veramente bene. E’ importante perché al di là dei gol c’è una prestazione di grande sacrificio, da squadra. Martedì pomeriggio riprendiamo”.

Per Luca Tremolada è il primo gol in biancoceleste. “E’ stato un bel sabato, sono contento di essermi sbloccato, per me era importante – dichiara -. Ripartiamo da qua con la voglia di fare bene. E’ stata una bella vittoria, ci dà un bello slancio. Un bel sabato”.

Quella posizione mi piace, negli anni qualche gol così a giro l’ho fatto. Ciccio è stato bravo, lo so che basta che lo chiamo lui mi vede. Mi dispiace di più per l’assist che gli ho fatto, poteva fare gol, però va bene così; c’è da lavorare ancora”.

Dopo la rete ha salutato la tribuna. “C’era la fidanzata, prima volta che viene a vedermi, quindi la farò venire più spesso – scherza Tremolada -. Avevo anche qualche amico. Comunque possiamo dire che ci siamo, stiamo lavorando bene e penso che l’intesa possa ancora migliorare, soprattutto davanti, nonostante a volte facciamo veramente bellissime cose. Secondo me ci sono ancora molti margini. Speriamo sia l’inizio di tanti gol e tanti assist“.

Quattro reti, quattro giocatori diversi. “E’ importante, vuol dire che nella fase offensiva siamo bravi. Questo è il primo passo, il campionato è lungo, ogni partita si punta a vincere. Con questa mentalità andiamo anche a Bari“.

“Siamo contenti perché abbiamo ottenuto un risultato importante – afferma Aniello Cutolo -. Ci tenevamo a fare bene dopo la sconfitta di Modena con il Carpi, quindi abbiamo fatto veramente un’ottima partita, dominando dal primo al novantatreesimo. Un’ottima prestazione“.

Tre attaccanti, Cutolo, Caputo e Masucci, che danno vivacità al gioco dell’Entella. “Fa parte delle nostre caratteristiche, ci completiamo a vicenda. Il mister è bravo a cercare di metterci tutti in condizione di sfruttare le proprie caratteristiche e questo fa sì che ci mettiamo al servizio della squadra. Siamo contenti, è un risultato importante e bisogna proseguire”.

Quest’anno le cose stanno andando molto bene. “Io ho sempre espresso alla società la mia volontà di restare all’Entella anche se in estate si vociferava abbastanza in chiave mercato. Mi sono sempre allenato e sono partito con l’entusiasmo di rimettermi in gioco e di cercare di ritornare a fare bene com’ero abituato in passato”.

Un gran gol, anche se l’allenatore ospite ha manifestato dubbi sul precedente possesso palla. “A me non sembra di aver commesso fallo. Con un rimbalzo la palla ha scavalcato sia me che Urso e poi c’è stato un contatto spalla spalla; quando ho visto rimbalzare la palla sono partito con l’intenzione di tirare subito”.