Quantcast
Serie b

Entella, ventuno convocati per la trasferta di Baririsultati

Francesco Belli: "Mi sento terzino, ma adesso c'è bisogno di me come centrocampista e cerco di dare il massimo"

Chiavari. Allenamento di rifinitura per la Virtus Entella, questa mattina, sotto gli occhi del presidente Antonio Gozzi. Prove tattiche e partitella finale. Nel pomeriggio i biancocelesti sono partiti per la Puglia.

Prima convocazione per il giovane australiano Cleur, punto di forza della Primavera, che avrà il numero 18.

I convocati sono 21. Ecco la lista completa: Iacobucci, Paroni, Ayoub, Ceccarelli, Benedetti, Pellizzer, Sini, Keita, Baraye, Iacoponi, Belli, Cleur, Ammari, Gerli, Di Paola, Tremolada, Troiano, Caputo, Cutolo, Beretta, Diaw.

Ieri mattina i chiavaresi avevano svolto un allenamento ad alto dosaggio di tattica al “Comunale”, come di consueto nel giorno di antivigilia. Mister Roberto Breda ha serrato i ranghi in vista della sfida contro il Bari, mettendo a punto le ultime contromisure da adottare contro gli uomini di mister Stellone.

La partita tra Bari ed Entella, in programma domani alle ore 15, sarà arbitrata da Daniele Minelli della sezione di Varese, assistito da Marco Zappatore (Taranto) e Stefano Bellutti (Trento); quarto uomo Carlo Amoroso (Paola).

In sala stampa a parlare è Francesco Belli, difensore che si è adattato centrocampista per necessità di squadra e nel nuovo ruolo sta rendendo molto bene. “Non avevo mai giocato in questo ruolo, mi sto trovando abbastanza bene – dice -. Cerco di interpretarlo con le mie caratteristiche, ovvero di buttarmi sempre nello spazio. Mi sento terzino, ma adesso c’è bisogno e mi metto a disposizione del mister e della squadra. Fino a quando ce ne sarà bisogno cercherò di dare il massimo anche in quel ruolo”.

Belli porta sulla schiena il numero di Gennaro Volpe. “Anche il numero un po’ ha influito perché è un numero importante all’Entella – ammette -. Ogni tanto scherziamo, gli dico che da quando ho preso il suo numero credono tutti che sia un centrocampista. Io mi metto sempre a disposizione, soprattutto in un momento difficile come questo dove abbiamo bisogno a centrocampo. Speriamo di fare anche un buon risultato a Bari”.

Mi aspetto una partita difficile perché loro vorranno sicuramente riscattare l’ultima partita in casa, persa 4 a 0. Mi aspetto una partenza forte da parte loro, dovremmo essere bravi a rispondere colpo su colpo e interpretare la partita con le nostre armi – conclude Belli -, cercando di fargli male in ogni circostanza”.