Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Dinghy, concluso il Campionato del Tigullio “Trofeo Renato Lombardi”

Filippo Jannello che si aggiudica sia il Campionato che il Trofeo

Santa Margherita Ligure. Il Campionato del Tigullio “Trofeo Renato Lombardi” ha chiuso i battenti. Nel week end del 24 e 25 settembre si sono corse le ultime due giornate portando a 16 il numero di prove disputate dai 35 iscritti.

Un finale d’eccezione visto che si è riusciti a fare tre regate per giornata, sabato con vento leggero da 200 gradi che ha imposto un bordeggio per niente scontato e domenica con vento forte da 220 gradi, la tipica “pruvenza” come si chiama da queste parti, sui 7,5 metri al secondo, ai limiti dell’intensità consentita dalle regole della classe Dinghy.

Il vincitore? Nessuna novità, ancora una volta Filippo Jannello che si aggiudica sia il Campionato che il “Trofeo Renato Lombardi” la cui classifica viene calcolata in modo diverso, tenendo conto cioè dei risultati di tutte le singole prove senza scarto. Un trofeo challenge perpetuo al quale l’ottimo timoniere del Circolo Velico Santa Margherita Ligure che corre sul Sant’Orsola vintage Cicci, tiene moltissimo. Tanto da accampare diritti di usucapione per garantirlo comunque al salotto della casa milanese. Per ora il problema però non si pone perché la sua presenza a difendere la leadership è scontata.

Da segnalare nell’ultima prova due incidenti di percorso per il campione, una scuffia nell’ultima prova e un Ocs nella penultima, risultati che non hanno inciso però sul risultato finale che prevedeva quattro scarti e che gli ha consegnato la vittoria con 13 punti di vantaggio sul secondo, Andrea Falciola su Superpippo, altro Sant’Orsola vintage, già di proprietà di Jannello.

Ma la lotta più spietata quest’anno è stata per la terza, quarta e quinta posizione che ha visto confrontarsi Alessandro Pedone, dello Yacht Club di Monaco su Cice, il segretario della classe Francesca Lodigiani con il suo Bonaldo d’epoca rosso e blu Cavallo Indomito e il capoflotta della Liguria Fabio Pardelli con suo fiammeggiante Lillia rosso Uly.

Lodigiani sul terzo posto ci aveva sperato, visto che prima del week end era ad un solo punto dal secondo e dopo le tre regate di sabato era terza con 8 punti di distacco da Pedone. Domenica però con i suoi 58 chili per 1,63 di poca altezza, l’unica timoniera rosa del Campionato all’arrivo della “pruvenza” ha capito che qualsiasi sogno sarebbe stato irrealistico. È così è stato, complice anche l’ottima forma di Pedone che ha infilato un quinto, un terzo e un nono. Al quinto posto Fabio Pardelli sul quale ha pesato l’assenza nelle prime tre prove a inizio stagione.

Clicca qui per consultare le classifiche finali.

Per la premiazione ora l’appuntamento è alla cena di Natale del circolo a dicembre. Ma per il team del Circolo Velico la stagione è lungi all’esser finita: questo week end trasferta a Sori e a Recco, il prossimo si corre ad Arenzano, poi ritorno in Tigullio con i due appuntamenti di Rapallo, la regata della Lega Navale il 15 e il 16 settembre e il Criterium Invernale del Circolo Nautico del direttore sportivo e giudice Marco Cimarosti.

Non si può chiudere senza una vera e propria “ola” per l’appassionato team di ufficiali di regata e di amici della gestione del campo di regata e dell’assistenza capitanati dal vicepresidente del Circolo Velico Lillia Cuneo e da Olga Finollo che insieme a Dina, Gianni e Andreina Sala, Battistina Fabro, Silva Scaramuzza, Angelo e Maria Campodonico, Alberto e Romina Danante, hanno reso possibile lo svolgersi di così tante belle regate in un clima di sorridente sportiva armonia.