Quantcast
Altre due rapine

“Devo fare una chiamata urgente”: nel mirino i cellulari dei ragazzini, quattro colpi in pochi giorni

Genova. Si trova già in carcere per due rapine, effettuate lo scorso 14 settembre, ai danni di due minorenni nel centro storico genovese. Grazie all’attività di indagine degli uomini del Commissariato Centro, è stato riconosciuto autore anche di altre due rapine commesse nella serata del 12 settembre ai danni di altri giovani.

L’uomo, un genovese di 30 anni, con numerosi precedenti specifici, ha utilizzato sempre il solito “modus operandi”: in compagnia di una complice, avvicinava sempre minorenni e con la scusa di chiedere in prestito il cellulare per una telefonata urgente, si faceva consegnare il telefono e poi si guadagnava la fuga con metodi spesso violenti.

Al 30enne, che si trova già nel carcere di Marassi, è stata notificata una nuova misura di custodia cautelare. Sono in corso le indagini per individuare la complice.

Più informazioni
leggi anche
  • In manette
    Rapina ragazzini nel centro di Genova, due colpi in poche ore