A certosa

Soldi falsi, bottiglie rotte e botte al negoziante: violenta tentata rapina a Genova

La tentata fuga si è conclusa con le manette ai polsi

polizia

Genova. Sono entrati in uno store di Certosa per acquistare due bottiglie di vino, ma i 50 euro con cui han cercato di pagarle erano falsi e il proprietario del negozio se n’è accorto solo dopo aver consegnato loro il resto.

Immediata è stata la richiesta di restituzione delle banconote, ma i due clienti, un 23 enne ed un 28enne entrambi marocchini, hanno provato a raggirare l’esercente il quale però non si è lasciato convincere e ha chiamato subito il 113. I due allora, sentendosi scoperti, lo hanno aggredito sferrandogli un violento pugno al volto.

Uno dei due, per creare un diversivo, ha gettato a terra numerose bottiglie di vetro infrangendole, con l’intenzione poi di fuggire.

All’arrivo della volante i due stranieri sono stati arrestati per tentata spendita di denaro falsificato e tentata rapina in concorso.

leggi anche
banca carige
Via s. giovanni d'acri
Cutter e pistole, rapina alla Banca Carige di Cornigliano
carcere marassi
A settembre
Violenta rapina in casa di un anziano, arrestato il terzo complice
Prostituzione stradale
Cavi di lavagna
Il rapporto finisce prima del tempo, prostituta rapinata dal cliente: “Doveva ridarmi i soldi”
Pattuglione Laigueglia stradale
Via ponte reale
Chiede una sigaretta, poi tenta la rapina: arrestato
Carrello supermercato
Via felice cavallotti
Il colpo fallisce, il rapinatore tenta di incendiare il supermercato