Quantcast
L'accusa

Atp, i sindacati: “Situazione difficilissima e Doria regala i beni comuni ai privati”

Dopo la bocciatura da parte di Anac.

Genova. “In questo momento di crisi così difficile per l’azienda il socio pubblico deve trovare le risorse ed avere un ruolo operativo per evitare il fallimento e rilanciare Atp, mentre il sindaco metropolitano Marco Doria sa solo regalare i beni comuni ai privati”. Andrea Gamba, Filt Cgil, riassume così la dura posizione dei sindacati degli autoferrotranvieri dopo che l’Anac ha bocciato la cessione delle quote ad Autoguidovie senza gara. I sindacati avrebbero proprio domani dovuto fare il punto delle situazione in una conferenza stampa, annullata a causa dell’allerta rossa su tutto il genovesato.

Ieri il sindaco Doria ha detto che la ricapitalizzazione è indispensabile per consentire ad Atp di partecipare alla gara per il bacino metropolitano e che comunque il parere dell’autorità anticorruzione è importante ma non vincolante.

La strada che potrebbero perseguire Atp e Città metropolitana potrebbe essere quella di procedere comunque con la fusione inversa, con Atp spa che entra con i suoi beni per un milione e mezzo circa (soprattutto le rimesse sparse sul territoio metropolitano) in Atp srl che viene così ricapitalizzata.

Per sfuggire all’illegittimità segnalata dall’Anac, che in sostanza ha spiegato che per fare una vendita diretta senza gara Autoguidovie avrebbe dovuto limitarsi ad avere un ruolo di socio finanziario e non operativo, si potrebbe scegliere quindi la messa a gara di azioni per un milione e 400 mila euro: se sarà Autoguidovie a vincere potrà rafforzare la sua posizione tornando a una quota del 48% delle azioni e avendo legittimamente un ruolo operativo. Se perderà sarà un socio di minoranza e solo chi avrà ottenuto le azioni tramite gara potrà definire le scelte future dell’azienda di trasporti provinciali.

La situazione però è in divenire e le decisioni saranno prese solo il consiglio di amministrazione dell’azienda che si svolgerà sabato.

leggi anche
  • L'incontro
    Atp, i Comuni del Tigullio chiedono un piano industriale chiaro