Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Amt, venti linee collinari vanno ai privati. Dagnino: “Nessun taglio al servizio e 21 nuovi bus”

L'assessore: "Gara bandita con l'accordo dei sindacati. Non si saranno variazioni nelle corse né nei biglietti"

Più informazioni su

Genova. Dalla Valpolcevera a Nervi, da Voltri alla Valbisagno. Sono 20 le linee collinari del Comune di Genova e in parte di quello di Serra Riccò che saranno a breve esternalizzate. A vincere la gara d’appalto, divisa in tre lotti, per complessivi 700 mila chilometri sono state per il primo lotto il raggruppamento temporaneo di imprese costituito da Gelosobus srl e S.t.a.c. srl, mentre secondo e terzo lotto sono stati assegnati a Della Penna Autotrasporti srl, la società di Napoli che dal 2010 gestisce il servizio del Volabus.

“Si tratta di un affidamento al momento provvisorio – spiega l’assessore comunale alla Mobilità Anna Maria Dagnino che ha fornito un’informativa della giunta dopo la richiesta di chiarimento da parte di diversi consiglieri – in attesa delle verifiche di congruità”.

“L’appalto durerà sei anni più uno di proroga e non comporta per gli utenti nessun taglio del servizio né variazioni sui biglietti”. La gara ha lo scopo di consentire “ad Amt un risparmio – spiega l’assessore – tanto che il ricorso alle esternalizzazioni era stato inserito già nell’accordo firmato con i sindacati nel novembre del 2013”.

Non solo. Nel capitolato di gara il Comune di Genova, oltre al requisito della solidità aziendale, dell’inquadramento degli autisti con il ccnl del settore e dell’esperienza, ha chiesto che le aziende entranti portassero in dote nuovi mezzi: “In questo modo avremo – conferma l’assessore – 21 nuovi bus sulle linee collinari che sono quelle dove la vetustità del nostro parco mezzi sta causando i maggiori problemi”.