Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Un “patto per la bellezza” tra Comune, Amiu e cittadini: coop al lavoro per la raccolta degli ingombranti

Intanto quasi pronte le gare per ripristinare la raccolta a domicilio degli ingombranti e quella della carta: con la clausola sociale saranno assunti 34 lavoratori ex Switch e Giglio

Genova. “Un patto per la bellezza” tra Comune di Genova, Amiu, municipi e cittadini con risorse destinate a supportare logisticamente le attività di cittadinanza attiva, dalla pulizia delle spiagge a quella dei parchi e delle piazzette dei quartieri. Il Comune di Genova fornirà guanti, sacchetti e rastrelli, invierà i mezzi di Amiu per ritirare il ‘frutto del lavoro’, ma organizzerà anche tutte le attività in un unico sito, con un logo che sarà scelto tramite un concorso.

Nel frattempo per contrastare il degrado soprattutto dei rifiuti ingombranti abbandonati un po’ in tutta la città Amiu ha affidato il lavoro a tre cooperative (Rastrello, Maris e Cmc) che si occuperanno di ripulire le zone già segnalate dai cittadini nei diversi municipi: dal Peralto al centro storico, da via Novella a Forte San Martino, l’elenco è lungo e corrisponde alle numerosissime discariche abusive sparse per tutta la città.

Quest’attività durerà fino a dicembre quando si conoscerà l’esito delle due gare che Amiu sta per pubblicare per riprendere la raccolta a domicilio dei rifiuti ingombranti e e dei contenitori piccoli della carta, ferma da marzo, ossia da quando l’inchiesta Switch ha portato a diversi arresti e al blocco dell’attività.

“Si tratta di due gare che avranno durata diversa – spiega il presidente di Amiu Marco Castagna – ma in entrambi i casi è stata inserita la clausola sociale che consentirà di riassumere 34 lavoratori di Switch e Giglio. Per gli ingombranti il contratto sarà di due anni e porterà a recuperare 18 addetti primo, mentre la raccolta della carta prevede un contratto di sei mesi più sei, visto che il piano della differenziata è in via di revisione grazie al lavoro del Conai.

Le risorse. Per le cooperative Amiu ha messo a disposizione circa 100 mila euro da qui a dicembre, stessa cifra è quella che il comune pensa di stanziare per i progetti di cittadinanza attiva: “Aspettiamo gli elenchi di progetti e associazioni da parte dei Municipi – spiega l’assessore comunale all’Ambiente Italo Porcile – ma contiamo di poter soddisfare le esigenze di tutti i progetti ed anzi approfittiamo per ringraziare i cittadini e le associazioni che fin qui si sono impegnati per il decoro della città, siamo contenti di poter fornire loro un supporto”.

La deliberà andrà in giunta questo giovedì e a Tursi contano di poter cominciare già dal mese prossimo. La delibera andrà in giunta questo giovedì insieme a quella sul piano. Le risorse tecnicamente poi andranno chieste direttamente ai Municipi.

Di seguito l’elenco delle vie dove verranno recuperati i rifiuti ingombranti:

MUNICIPIO 1. CENTRO EST
Luoghi di abbandono stanziali: Via Bianco, Parco del Peralto
Luoghi non fissi di abbandono rilevati in Quadrilatero e centro storico.
MUNICIPIO 2. CENTRO OVEST
Luoghi di abbandono stanziali: via Sampierdarena, via Pellegrini, via Spaventa, via Fillak, via Spataro, Via Reti, Via Mura degli Zingari, via Scaniglia, via Bologna, via Lugo, Campasso, via lungomare Canepa
Luoghi non fissi di abbandono rilevati: portici via Buranello (compresi voltini ed Ecopunti)
MUNICIPIO 3. BASSA VALBISAGNO
Luoghi di abbandono stanziali: Pianderlino, via Repetto
MUNICIPIO 4. MEDIA VALBISAGNO
Luoghi di abbandono stanziali: Via Adamoli ex campo nomadi,), via Luigi Canepa (Parcheggio Rosata), via Piacenza, Via Struppa
MUNICIPIO 5. VALPOLCEVERA
Luoghi di abbandono stanziali: Corso Perrone, via argine polcevera e via Giuffrida, V. Ferri, V. Morrone, V. Ns S. Guardia, Via Maritano, Via Cechov, Via R: Enrico, Via V. Brocchi, V. Pedrini, V. Linneo, v. Ravel, V. Negrotto Cambiaso, Quartiere Diamante, Quartiere CIGE
MUNICIPIO 6. MEDIO PONENTE
Luoghi di abbandono stanziali: Cornigliano/Sestri/Borzoli /via degli sparta e santelia
MUNICIPIO 7. PONENTE
Luoghi di abbandono stanziali: Via della Benedicta e Via II Dicembre 93; quartiere Ca Nova , quartiere SanPietro, quartiere San Carlo di Cese, via C. Pavese, via Quasimodo, via Ungaretti, via Vianson, via alla Pineta, via C. Silvano, via 18 Fanciulli, via Novella, via Martiri del Turchino; Sestri: Pzza Battelli, vico Saponiera, piazza Metastasio, pzza Monteverdi, via Rolla, Largo Barulliuì. Cso Perrone, Via Ns. S. Lourdes, Via Brighenti
MUNICIPIO 8. MEDIO LEVANTE
Luoghi di abbandono stanziali: Forte San Martino, via Tagliamento
MUNICIPIO 9. LEVANTE
Luoghi di abbandono stanziali: via Monte Fasce (Liberale), Belvedere Pomodoro, Via Cadighiara ex Dazio, via del Commercio (cimitero Nervi)