Tennis, presentato a Boccadasse l'Aon Open Challenger - Genova 24
Al via domani

Tennis, presentato a Boccadasse l’Aon Open Challenger

Carla Sibilla: "Un appuntamento che concorre a promuovere Genova in Italia e nel mondo"

Aon Open Challenger

Genova. Torna il grande tennis internazionale a Genova, nella splendida cornice di Valletta Cambiaso, dal 4 all’11 settembre, con la quattordicesima edizione dell’Aon Open Challenger Memorial Giorgio Messina.

Il torneo si candida quest’anno “ambasciatore” della città di Genova nel mondo. Obiettivo: far conoscere la Superba ai tennisti che arriveranno nel capoluogo ligure e promuovere la città attraverso il circuito ATP che coinvolge milioni di appassionati nei suoi 154 tornei. Si rafforza così la sinergia tra Mytennis e Comune di Genova, da sempre sostenitore e patrocinatore della manifestazione mettendo a disposizione lo storico stadio Beppe Croce ed il parco di Valletta Cambiaso. In quest’ottica la conferenza stampa di presentazione del torneo è stata volutamente organizzata, in accordo con il Municipio Medio Levante, a Boccadasse, uno degli scorci più suggestivi e conosciuti della città nel mondo.

Accogliamo con particolare soddisfazione l’edizione 2016 del Memorial Giorgio Messina – dichiara l’assessore al turismo del Comune di Genova, Carla Sibilla –. Un appuntamento tra i più importanti nel panorama tennistico internazionale, che concorre a promuovere Genova in Italia e nel mondo. La nostra città sta conoscendo un trend molto positivo per quanto riguarda le presenze turistiche. L’amministrazione comunale, oltre che a spingere sui vettori dell’arte e della cultura, sta puntando con grande convinzione sulla promozione di Genova come città del tempo libero e delle attività outdoor, valorizzando i forti, i parchi storici, i percorsi sportivi e le tante bellezze naturalistiche che rendono una vacanza nella nostra città un’esperienza straordinaria. In questa politica risulta veramente decisiva la presenza di manifestazioni sportive di respiro internazionale come il torneo che si svolgerà a Valletta Cambiaso, in una città che vanta una storica passione e tradizione tennistica”.

Anche il Municipio Medio Levante, che da sempre sostiene e collabora con l’organizzazione per l’ottima riuscita dell’evento, è riuscito nuovamente a trovare sinergie per offrire alla città uno spettacolo sportivo e valorizzare le potenzialità di Valletta Cambiaso, il parco più bello del levante cittadino.

Con un montepremi di 125 mila dollari il torneo di Genova, già premiato nel 2014 come miglior Challenger del mondo, ancora una volta presenterà ai nastri di partenza diversi big del tennis internazionale.

Presente, tra gli altri, lo spagnolo Tommy Robredo, già numero 5 al mondo e fino a pochi mesi fa numero 30 nel ranking prima di un infortunio, che può vantare in carriera la vittoria di dodici titoli nel circuito maggiore ATP e a Genova raggiunse la finalissima nel 2012.

Insieme a lui l’argentino Carlos Berlocq, punta di diamante della nazionale sudamericana in Coppa Davis e numero 76 del ranking mondiale: nel suo palmarès la vittoria in due tornei ATP World Tour 250 e ben quattordici Challenger. L’argentino esaltò il pubblico genovese nel 2009, dalle qualificazioni arrivò alla finalissima, dove perse poi dallo spagnolo Martin.

Iscritto anche l’argentino Horacio Zeballos, numero 71 del mondo: nella sua bacheca personale il successo in un torneo ATP World Tour 250 e dodici titoli nei Challenger. L’anno scorso vinse il torneo di doppio a Genova insieme al connazionale Guillermo Duran.

A Valletta Cambiaso è in arrivo anche lo spagnolo Albert Montanes, che avevano iscritto il loro nome nell’albo d’oro del torneo di Genova nel 2013 e 2012. Montanes, già numero 22 del mondo, nella sua carriera ha vinto ben 6 tornei ATP World Tour 250 e altrettanti titoli nei Challenger.

Complessivamente Robredo, Montanes, Berlocq e Zeballos hanno collezionato ventuno titoli nel circuito maggiore ATP: numeri straordinari, a conferma della qualità del torneo genovese che ogni anno porta sui campi di Valletta Cambiaso campioni assoluti nel panorama tennistico internazionale.

Nell’ultima edizione l’Aon Open Challenger Memorial Giorgio Messina ha superato il record delle 20 mila presenze di pubblico nel corso della settimana, raggiungendo un primato storico per la manifestazione: lo stadio centrale “Beppe Croce” ha fatto il “tutto esaurito” con oltre duemila presenze in diverse occasioni. L’appeal che l’Aon Open Challenger Memorial Giorgio Messina vanta nei confronti dei giocatori è frutto della posizione di assoluto valore che il torneo ha saputo conquistare negli anni nell’ambito del calendario mondiale. Non a caso, a livello italiano, il torneo di Valletta Cambiaso è secondo per montepremi e budget solo agli Internazionali del Foro Italico. Un successo testimoniato anche dagli apprezzamenti di giocatori e Supervisor.

“Ogni anno il comitato organizzatore accoppia il torneo ad un gesto di solidarietà che per questa edizione è stato deciso di effettuare nei confronti delle popolazioni del Centro Italia colpite dal recente evento sismico: in questa ottica l’intero incasso della manifestazione sarà devoluto a loro”, spiega Mauro Iguera, che ha annunciato la decisione durante la conferenza stampa di presentazione del torneo avvenuta a Boccadasse.

Il traguardo delle quattordici edizioni e del prestigio guadagnato è stato soprattutto frutto dell’appoggio dei numerosi sponsor ed in particolare del Gruppo Messina e del main sponsor Aon, primo gruppo in Italia e nel mondo nella consulenza dei rischi e delle risorse umane, nell’intermediazione assicurativa e riassicurativa che nel 2015 ha realizzato in Italia ricavi totali per oltre 199 milioni di euro e 2,5 miliardi di euro di premi intermediati.

Come è ormai tradizione, fra i numerosi eventi collaterali che verranno organizzati nella settimana del torneo, spiccano gli spettacoli serali: martedì 6 settembre Daniele Raco e I Beoni in “Un triplo di risate” e giovedì 8 settembre Maurizio Lastrico ed Enzo Paci con “Smash”.

Inoltre venerdì 9 settembre dalle ore 11,30 alle ore 15,30 Simone Bolelli sarà presente allo stand Mizuno, di cui il tennista bolognese è testimonial.

Genova è orgogliosa di ospitare un grande evento sportivo internazionale divenuto un appuntamento atteso dal mondo degli appassionati del grande tennis – dichiara Stefano Anzalone, consigliere delegato allo sport del Comune di Genova –. Da parte mia e dell’amministrazione va un sentito ringraziamento agli organizzatori per l’impegno profuso e il lavoro svolto affinché la manifestazione possa ottenere i consueti successi”.

Incontri di qualificazione da domenica 4 settembre, tabellone principale da martedì 6 con turno serale fino a sabato e finale domenica 11 alle ore 18.

L’ingresso al torneo sarà gratuito sino alle partite diurne del giovedì. A partire da giovedì sera (spettacolo e incontro) ingresso a pagamento con due tipologie di abbonamenti (giovedì-domenica euro 20 e venerdì-domenica euro 10); i biglietti per le singole giornate prevedono il serale di giovedì euro 10, venerdì e sabato euro 5, domenica euro 10. Ragazzi gratis sino a 14 anni.

Anche quest’anno verrà allestita un’area bar/pizzeria che già nella passata edizione aveva riscosso un particolare apprezzamento da parte non solo del pubblico del torneo ma di tutti i frequentatori del parco. La zona ristoro verrà allestita nel piazzale sottostante l’area giochi. Mytennis, in accordo con Alessandro Morgante, presidente del Municipio Medio Levante, metterà a disposizione tutti i giorni dalle 16 alle 20 un campo verde quale spazio ludico per tutti i bambini che frequentano abitualmente Valletta Cambiaso.

leggi anche
Aon Tennis Challenger
Tennis
Aon Open Challenger: le prime due wild card vanno a Matteo Donati e Stefano Napolitano
Aon Tennis Challenger
Tennis
Aon Open Challenger, l’entry list aggiornata
Aon Open Challenger
Tennis
Aon Open Challenger, entry list di alto livello: iscritti ben sei top 100 del mondo
Aon Open Challenger
I nomi
Aon Open Challenger: si cancella Dustin Brown, entra in tabellone Andrea Arnalboldi
tennis Genova
Tennis
Aon Open Challenger, partite le qualificazioni: avanti Marti, Galan, Hurkacz
Almagro
Main draw
Aon Open Challenger, ci sarà anche Nicolas Almagro: il tabellone
tennis mager
Tennis
Aon Open Challenger: Petrovic, Mager, Hurkacz e Marcan i qualificati
Teymuraz Gabashvili
Tennis
Aon Open Challenger: Gabashvili e Kovalik eliminano gli spagnoli Robredo e Montanes
Aon Open Challenger Memorial Giorgio Messina
Tennis
Aon Open Challenger: Quinzi porta al terzo Almagro, avanti tutte le teste di serie
Aon Open Challenger
Tennis
Aon Open Challenger, Gianluca Mager fa fuori Gabashvili ed entra nei quarti
Aon Open Challenger Memorial Giorgio Messina
Terra rossa
Aon Open Challenger, le semifinali: Almagro-Pavlasek e Berlocq-Janowicz
Horacio Zeballos e Julio Peralta
Memorial messina
Aon Open Challenger, il doppio va ai favoriti: Horacio Zeballos e Julio Peralta
Aon Open Challenger
Tennis
Aon Open Challenger, una finale di alto livello: Almagro contro Janowicz
Aon Open Challenger Memorial Giorgio Messina
Gran finale
Jerzy Janowicz alza il trofeo: l’estroso polacco fa suo l’Aon Open Challenger