Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Spaccio, ubuso di alcol, contraffazione e rapine: arresti e denunce da Genova al Tigullio foto

Genova. Lotta allo spaccio, all’abuso di alcol, alla contraffazione e ai reati così detti predatori, furti e rapine in primis. Il blitz dei carabinieri del Nucleo Operativo di Ge-Centro e delle Stazione di Maddalena e Rivarolo, effettuato nei giorni scorsi, ha portato all’arresto di quattro arresti e una decina di denunce, tra il centro storico cittadino, Rivarolo e il Tigullio.

Il primo a essere sorpreso è stato un cittadino marocchino di 52 anni, beccato in flagrante mentre cedeva alcuni grammi di eroina ad un 26enne che, perquisito, è stato trovato in possesso di 1.145 euro poi sequestrati.

Altri due cittadini marocchini di 37 e 40 anni, irregolari, attualmente detenuti per altri motivi in carcere a Marassi, sono stati dichiarati in arresto, a seguito di ordine di custodia cautelare in carcere, emessa dall’autorità giudiziaria, perché ritenuti responsabili di due “furti con strappo”, avvenuti in via San Luca e via Balbi nei mesi scorsi.

In manette anche un tunisino di 30 anni, abitante in via Jori, che aveva in pendenza un ordine di carcerazione dopo le reiterate violazioni degli arresti domiciliari a cui era sottoposto, per reati inerenti alla droga. Gli arrestati, dopo le formalità di rito, eccetto il primo processato per direttissima, sono stati portati a Marassi.

Denunciato, invece, per “indebito utilizzo di carte di credito” un cittadino romeno di 30 anni, risultato al termine di immediati accertamenti, utilizzatore di carte di credito su piattaforme di scommesse on line, risultate oggetto di furto.

Segnalato alla Prefettura per “uso personale di sostanze stupefacenti”, un 56enne sardo, trovato in possesso di 3 grammi di “hashish”. Droga sequestrata. Quanto alla quotidiana lotta alla contraffazione, al Porto Antico, due ambulanti abusivi, senegalesi di 36 e 43 anni, regolari, a seguito di un controllo e successiva perquisizione domiciliare, sono stati trovati in possesso di 42 borse e portafogli e 24 paia di scarpe con marchio contraffatto. Stesso contesto, venivano anche trovate altre 20 borse ed altri accessori contraffatti. Tutta la merce è stata sequestrata.

Ma con il week end è iniziata anche la “strage di patenti”. A Genova ritirata la patente a un uomo di 40 anni, per guida in stato di ebbrezza. Mentre le compagnie carabinieri del Tigullio, hanno denunciato 5 persone per “guida sotto l’influenza dell’alcool”. Tra queste una studentessa di Rapallo, sorpresa alla guida della sua Microcar e uno studente di Aosta di 22 anni a bordo della sua Smart.