La protesta

Nervi Run, Legambiente organizza presidio: “Tursi usi i soldi per ripristinare la piscina”

Genova. “Giù i piedi dai parchi. Calpestate le Olimpiadi”. Legambiente è sul piede di guerra e in vista della Nervi Run, in programma sabato, organizza un presidio, il pomeriggio alle 17 all’entrata del Parco Groppallo vicino alla stazione.

“Organizzano una corsa nei parchi un mese dopo aver votato in consiglio comunale un regolamento dei parchi storici che le vieta – spiega l’associazione ambientalista – danno un patrocinio oneroso a un privato che organizza mentre non li hanno o meglio li dirottano per rimettere in funzione la piscina del porticciolo. Bloccano Nervi e la passeggiata per una giornata senza accesso ai parco e in passeggiata senza possibilità di parcheggio a danno di negozianti e locali”.

E ancora: “si inventano un ritorno televisivo per una iniziativa in contemporanea in molte città italiane. Danno il patrocinio a una manifestazione in favore delle Olimpiadi di Roma che la giunta romana non vuole patrocinare”.

E infine, l’affondo: “Siamo contratti a iniziative a favore di privati senza alcuna ricaduta reale sul territorio, vogliamo invece che quei soldi siano utilizzati dal Comune per ripristinare la piscina come promesso nel programma del sindaco”.

Più informazioni
leggi anche
  • Il 10 settembre
    Nervi Run, partito il conto alla rovescia. Tursi replica alle critiche di M5S e Italia Nostra
  • Parchi
    Nervi Run, corsa con polemiche. M5S: “Spostatela”
  • Genova
    Nervi Run, Italia Nostra diffida il sindaco Doria