Quantcast
Nuovi fondi

Messa in sicurezza, la Regione Liguria sblocca 10 milioni per 70 Comuni

Liguria. Sono 70 i Comuni che potranno spendere per il 2016 10 milioni per coprire interventi per la difesa del suolo, il rischio idrogeologico, la messa in sicurezza e l’edilizia scolastica: è questo il positivo risultato della concertazione tra la Regione Liguria e ANCI Liguria, in rappresentanza degli Enti locali liguri.

Nell’ambito del patto di stabilità regionalizzato si liberano nuovi spazi finanziari che aprono importanti possibilità di spesa a favore dei Comuni liguri (18 piccoli Comuni con meno di 1000 abitanti, 52 Comuni con più di 1.000), per sostenere impegni in settori strategici per la Liguria, con importanti ricadute sul territorio e sui servizi offerti ai cittadini.

“Consapevoli delle difficoltà che anche le Regioni stanno vivendo, è giusto evidenziare come la Regione Liguria e il suo Presidente Giovanni Toti, diversamente dalla quasi totalità delle altre Regioni italiane, abbiano voluto fare un notevole sforzo, dimostrando grande sensibilità per le richieste del territorio – ha commentato Pierluigi Vinai, Direttore Generale di ANCI Liguria. – Il Presidente Toti ha tenuto in attenta considerazione non solo le necessità dei piccoli Comuni, prioritarie secondo la legge, a cui è stata data piena e totale soddisfazione, ma è andata oltre, aprendo la disponibilità di spazi finanziari anche a molti Comuni con più di 1000 abitanti”.

“Siamo convinti che con questo risultato di reciproca soddisfazione prenda il via una nuova stagione di collaborazione tra ANCI e Regione, in tutti gli ambiti di pertinenza delle autonomie locali liguri” – ha concluso Pierluigi Vinai.

La concertazione con la Regione Liguria è stata condotta dalla Commissione Finanza Locale di ANCI Liguria, coordinata da Franco Miceli, Assessore al Bilancio del Comune di Genova, secondo i criteri di attribuzione fissati dal CAL – Consiglio delle autonomie Locali, presieduto da Giorgio Guerello.

Per quanto riguarda la provincia di Genova sono 26 i Comuni a cui verranno attribuiti circa 3,7 milioni di euro (Genova, Gorreto, Lorsica, Bargagli, Bogliasco, Busalla, Campomorone, Casarza Ligure, Ceranesi, Chiavari, Cicagna, Leivi, Lumarzo, Masone, Mele, Moconesi, Ne, Pieve Ligure, Rezzoaglio, Rossiglione, Santa Margherita Ligure, S.Olcese, Sestri Levante, Sori, Torriglia e Zoagli).