Karate

Memorial Kenshiro di Cogoleto: buone prove del Budo Semmon Gakko

La società di Cogoleto, organizzatrice del torneo centra un terzo e un secondo posto confermando quanto visto lo scorso anno. Bene anche Pro Recco e Rappresentativa Ligure che ottengono due bronzi

Sabato 10 settembre si è tenuto al PalaDamonte di Cogoleto il 17° Memorial Kenshiro Abbe, torneo internazionale a squadre organizzato dal Budo Semmon Gakko, giunto ormai alla decima edizione e che quest’anno coincideva con il 45° anniversario dalla fondazione della società.

In questa edizione si è registrata una novità: è stata infatti inserita la competizione riservata alla classe cadetti maschili, che si è aggiunta a quella usuale  tra le squadre junior/senior maschili e femminili. 25 il numero totale delle squadre che hanno preso parte quest’anno all’evento, provenienti da tutta Italia e dalla Francia: 9 squadre femminili, 7 cadetti e 9 junior/senior maschili.

In mattinata si è svolta la competizione femminile, che prevedeva una fase iniziale di tre gironi da tre squadre, seguita da una seconda fase a gironi prima degli incontri di semifinale e finale. La squadra del Budo era così composta: 48 kg Erica Fernandez, 52 kg Patrizia De Luigi, 57 kg Fabiola Pidroni, 63 kg Cinzia Bonfante, +63 kg Giada Chioso. Nel primo girone il Budo perde 3 a 2 contro l’ASBTP Nice (vittorie di Fernandez e Pidroni) e batte 3 a 2 il Dojo Equipe Bologna (vittorie di Fernandez, De Luigi e Pidroni). Con tutte e tre le squadre del girone a una vittoria e una sconfitta, le ragazze  genovesi si vedono sfuggire ai punti l’accesso alla seconda fase e si trovano relegate al girone del 7°-8°-9° posto. Qui vengono sconfitte dalla Rappresentativa Parma e Lodi ancora 3 a 2 (vittorie di De Luigi e Pidroni) e battono ai punti la Rappresentativa Ligure (vittorie di Pidroni e Bonfante, pareggio di Chioso), concludendo la gara in ottava posizione.

A seguire, si è svolta la gara dei cadetti. Le 7 squadre partecipanti sono state suddivise in due gironi iniziali, per poi passare alle semifinali e quindi alla finalissima. La squadra del Budo vedeva schierati Luca Geraci a 55 kg, Marco Viani a 60 kg, Luca Marino e Samuele Mancioppi a 66 kg, Lorenzo Rubino a 73 kg e Danilo Gaggero a +73 kg.

I giovani karateka locali superano il primo girone battendo 3 a 2 il Judo Sanremo (vittorie di Geraci, Viani e Marino) e 5 a 0 la Rappresentativa Parma e Lodi e perdendo 5 a 0 con Nice Judo. In semifinale vengono sconfitti 5 a 0 dal Dojo Equipe Bologna, poi primi, fermandosi a un importante terzo posto.

Nel pomeriggio è stata la volta delle squadre ju/se maschili, che prevedeva nuovamente tre gironi iniziali, una seconda fase di due gironi, semifinali e finale. Qui i rappresentanti del Budo salgono sul podio anche in questa competizione, raggiungendo il secondo posto e migliorando quindi il bronzo dell’anno passato. La squadra era così formata: Max Bozzo e Noor Malang 66 kg, Stefano Gaggero 73 kg, Luca Daminelli 81 kg, Jacopo Laziosi 90 kg, Luca Perino + 90 kg. Nel girone iniziale il Budo batte 4 a 1 il KSDK Parma (vittorie di Bozzo, Malang, Daminelli e Perino) e perde 3 a 2 con Pro Recco Judo (vittorie di Malang e Daminelli).Nel secondo girone i ragazzi perdono 3 a 2 con le Fiamme Oro (vittorie di Laziosi e Perino) e vincono 3 a 2 contro Dojo Equipe Bologna (vittorie di Bozzo Malang e Perino). In semifinale si prendono la rivincita con la squadra di Recco vincendo stavolta per 3 a 2 (vittorie di Malang, Gaggero e Laziosi), mentre in finale vengono nuovamente sconfitti dalle Fiamme Oro, questa volta 4 a 1 (vittoria di Laziosi).

Queste le classifiche finali:

Donne: 1. Alliance Nice 2. Fiamme Oro Roma 3. Akiyama Settimo Torinese e Pro Recco Judo

Cadetti: 1. Dojo Equipe Bologna 2. Nice Judo 3. Rapp. Ligure e Budo Semmon Gakko

Uomini: 1. Fiamme Oro Roma 2. Budo Semmon Gakko 3. Pro Recco e Rapp. Ligure Ponente