Scontro

Liguria, Pd: “Giunta Toti smantella i parchi”. Giampedrone: “Superficiali e grossolani”

Liguria. “La Giunta Toti non ha effettuato alcun taglio delle risorse destinate ai parchi liguri. La delibera di cui parla l’opposizione conferma semplicemente le scelte adottate nella Finanziaria 2015, per garantire l’apertura h24 della Sala Operativa della Protezione Civile durante le allerte meteo. Chi chiede più soldi in maniera superficiale e grossolana, facendo finta che nel sistema parchi tutto funzioni e tutto sia perfetto, mira solo a ripristinare lo status quo del passato, senza prospettiva verso il futuro su un tema così importante che merita invece ben altro approccio. Le risorse regionali attualmente in campo per il sistema Parchi (pari a 2 milioni di euro all’anno) non sono certo poche per una regione come la nostra”. Lo afferma l’assessore regionale all’Ambiente e Difesa del Suolo, Giacomo Giampedrone, rispondendo alle osservazioni della minoranza.

“Abbiamo allo studio una riforma della governance dell’attuale sistema dei parchi regionali – aggiunge l’assessore Giampedrone – così da applicare al meglio questa nuova e ambiziosa sfida per consentire a questi enti di ambire ad elevare al massimo la loro qualità dell’offerta e dei servizi aprendosi sempre più al turismo di qualità e quindi a nuove forme di entrata di bilancio. Contiamo di presentarla entro la fine del 2016 o, al massimo, nei primi mesi del 2017”. “Mi pare ovvio – prosegue l’assessore regionale all’Ambiente – che il Pd, quando si parla di sala operativa h24 per le allerte meteo di protezione civile, da noi istituita, non conosca il significato di tali parole visto che sul tema abbiamo ereditato una situazione a dir poco disastrosa. Ma per quanto ci riguarda – conclude l’assessore Giampedrone – questa rimane una priorità assoluta della Giunta regionale e per questo servono importanti risorse che abbiamo reperito, in parte, anche dal sistema parchi già a partire dal 2015”.

Di diverso avviso il Pd, che parla di “smantellamento dei Parchi liguri messo in atto dalla Giunta Toti”. “Fallita l’offensiva cementificatrice – spiegano i democratici -, il governatore e l’assessore Giampedrone hanno deciso di percorrere un’altra strada per mettere a repentaglio il futuro di questa risorsa fondamentale: tagliarle i fondi. E così grazie a questa decisione rischiano seriamente di saltare i bilanci dei Parchi delle Alpi Liguri, dell’Antola, dell’Aveto, di Portofino, di Montemarcello Magra e del Beigua che si vedranno decurtare un quinto dei finanziamenti, perché – sostiene l’assessore Giampedrone – “devono imparare a spendere meglio le risorse” visto che “i soldi non possiamo fabbricarli”. Una serie di affermazioni arroganti e prive di qualsiasi tipo di visione, che dimostrano ancora una volta la totale miopia di questa Giunta, che un giorno sostiene che la Liguria dovrebbe vivere soltanto di turismo e cinque minuti dopo taglia i fondi proprio ai Parchi, che sono un polo di attrazione importantissimo per il nostro territorio”.