Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Legittima difesa, il Governo impugna legge Liguria. Pd: “Misura culturalmente sbagliata”

Liguria. “Come avevamo preannunciato la scandalosa legge del centrodestra ligure che paga le spese processuali anche ai condannati per eccesso di legittima difesa è stata impugnata dal Governo”. Lo annunciano i consiglieri regionali Pd, Raffaella Paita e Luca Garibaldi con una nota diffusa in mattinata.

“Si tratta di una decisione ovvia, che dimostra come la Regione Liguria perda tempo, sempre più spesso, in questioni che non le competono, invece di occuparsi dei temi che riguardano direttamente i cittadini del suo territorio – sottolineano i due esponenti Pd – Quella legge, poi, contiene anche un messaggio sbagliato in materia di sicurezza, è pura propaganda politica e non fornisce risposte alle vittime dei reati. Misure come queste sono semplici spot elettorali, come avevamo ribadito in aula in sede di discussione”.

Impugnando la norma sulla legittima difesa il Governo ha fatto “una scelta giusta, non solo perché la Regione ha violato le competenze statali in materia di giustizia, ma anche perché si tratta di una misura culturalmente sbagliata, che non serve a nulla – concludono Paita e Garibaldi – Non è la prima volta, d’altra parte, che l’Esecutivo impugna una legge della Giunta Toti; purtroppo ci siamo abituati. A dimostrazione che quest’amministrazione viola sistematicamente le regole e fa perdere tempo e soldi ai liguri”.