Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

La Praese agguanta Il Bragno al 94° risultati fotogallery

Manita del Campomorone ai danni del Borzoli

Genova. Pietra Ligure e Legino sono da sole al comando della graduatoria.

I ragazzi di Pisano hanno la meglio (3-1) sul Pallare, grazie alle tre reti segnate nei primi quaranta minuti di gioco con Battuello, Baracco e Castellari; nella seconda frazione di gioco, il Pallare riesce a realizzare il goal della bandiera con Bresci.

Il Legino di mister Tobia vince (2-1) in rimonta sul Varazze, dimostrando di avere le carte in regola per disputare un torneo di altissimo livello.

Cairese, Veloce, Bragno e Praese sono a quattro punti in classifica.

La Cairese ha la meglio (3-1) sul Camporosso, grazie ad una doppietta del bomber Rocca e alla rete di Di Martino.

Un’ottima Veloce espugna (2-0, Vivalda e De Luca) il terreno del Ceriale, ancora a quota zero insieme a Pallare e Borzoli.

Praese e Bragno si dividono la posta (1-1) nel match giocato sul “Ferrando” di Prà.

I bormidesi in vantaggio con il solito Cerato, vengono raggiunti al 94° da Salas.
” C’è rammarico per aver subito il pareggio a tempo scaduto, ci dice mister Cattardico, ma riparto dall’ottima prestazione dei ragazzi, che hanno affrontato a viso aperto una compagine molto forte, soprattutto a centrocampo, cercando di imporre la nostra identità tattica, sono certo che, continuando ad esprimerci su questi livelli, potremmo toglierci parecchie soddisfazioni”.

Praese: Caffieri, Cilione, Buffo, Massa, Sacco, Puggioni, Pizzorno, Stefanzl, Cenname, Fedri, Cisternino Palagano

Bragno: Binello, Domeniconi, Tosques, Mao, Facello, Monaco, Mombelloni, Zizzini, Cerato, Cervetto, Talento

La Loanesi esce indenne (0-0) dalla trasferta in casa del Certosa, dimostrando che la scoppola interna del primo turno è solo un brutto ricordo, mentre si riabilita anche il Taggia, che vince (2-1) sulla Campese.

Clamorosa “manita” del Campomorone di Pirovano sul Borzoli di Palermo; le marcature dei polceveraschi portano la firma di Currabba, autore di una doppietta, Cappellano, Balestrino e Gaspari

Campomorone: Canciani, Parodi, D’Ambrosio, Bevegni, Damonte, Giuliana, Bruzzone, Cappellano, Balestrino, Curabba, Gaspari

Borzoli: Branda, Majorana, Lupia, Prestia, Pasqui, Mendez, Vavalà, Valente, Sciutto, Mazzei, Parodi