Dopo samp-milan

Giampaolo difende Skriniar: “Paga la sua gioventù” fotogallery risultati

Genova. “Non sono arrabbiato, ma deluso, il risultato è bugiardo ma se il bello non balla che ballo e?”, Massimo Ferrero sintetizza alla propria maniera la sconfitta immeritata della Sampdoria contro il Milan.

Simili sentimenti traspaiono anche nelle parole di Regini e Torreira. Per il capitano “è un vero peccato: le squadre hanno avuto entrambe occasioni, ma noi abbiamo avuto qualcosa in più e l’episodio sfortunato (il gol valido annullato ndr) pesa molto sulla partita perché sullo zero a zero, con un match così equilibrato, avremmo potuto portare a casa i tre punti”. È un momento molto sfortunato perché la partita è stata giocata molto bene: “Abbiamo messo in pratica quello che avevamo preparato durante la settimana e spiace che tutto sia scaturito da un errore evitabile – aggiunge Regini – Skriniar è un giovane forte, combinazione nessuno ci ha messo una pezza, ma lui deve stare solo sereno, perché se sei bravo vieni fuori alla distanza”.

Anche Giampaolo difende il giovane difensore slovacco e non si piange addosso: “Paga la sua gioventù. Questo gol subìto a causa di un infortunio tecnico ci penalizza. Una partita piena di episodi dubbi, ma complessivamente giocata sino in fondo. La squadra non è mai stata arrendevole, non ha mai subìto la partita, mostrando ottime qualità e concedendo il minimo, tranne alla fine”. Tutto nonostante qualche problema, con Regini riadattato a sinistra, Pereira rientrato dopo mesi e Sala perso in corsa. “Usciamo sconfitti nel risultato, ma non nella capacità di avere comunque personalità dentro la gara – sostiene Giampaolo – il gol annullato avrebbe cambiato la partita, ma giustifico l’errore dell’arbitro, anche perché la partita non posso rigiocarla. La speranza è che non infici l’umore della squadra, bisogna che si divertano dentro la gara, è ovvio che i risultati aiutano a giocare in un certo modo”.

Torreira sottolinea la buona prestazione: “Sconfitta durissima dopo aver lottato per novanta minuti, stiamo bene nonostante tutto”.

Alla Samp arrivano anche i complimenti di Vincenzo Montella: “Abbiamo giocato contro una bella squadra, difficile da affrontare, un avversario di valore”. E sul pubblico che l’ha accolto senza rumoreggiare troppo, dice: “I doriani si rispecchiano nei miei valori di sport, il mio affetto rimane a prescindere dall’accoglienza”.

leggi anche
  • A bogliasco
    Sampdoria, Ferrero: “Diamo tempo a Giampaolo”