In manette

Genova, perseguitava la ex: stalker recidivo arrestato due volte in due giorni

volante

Genova. Era già stato arrestato domenica sera perché, nonostante un divieto di avvicinamento, si era presentato alla porta della sua ex compagna pregandola di offrigli ospitalità per qualche giorno.

La donna, fidandosi delle sue promesse, l’aveva fatto entrare in casa e per qualche giorno le cose erano anche andate bene, fino al momento in cui l’uomo, un genovese di 60 anni, l’ha colpita al viso con uno schiaffo.

Arrestato dalla Polizia per violenza privata, lunedì mattina è stato giudicato con rito per direttissima e poi messo in libertà sempre con divieto di avvicinamento.

Qualche ora dopo eccolo di nuovo alla porta della ex. Questa volta la donna non lo fa entrare e con una scusa riesce ad allontanarlo. Chiama subito i poliziotti del Commissariato Sestri e riferisce loro anche l’indirizzo di un’abitazione di Certosa presso cui il 60enne ha trovato ospitalità.

Lo stalker recidivo è stato arrestato, si spera per l’ultima volta, per il reato di atti persecutori.

leggi anche
Il week-end di controlli dei carabinieri
Licenziato
Perseguita l’ex datore di lavoro: denunciato
Bruco, il degrado del fratello minore
Persecuzione
Stalker dell’ex moglie, si apposta sotto casa di lei in via Diaz ma non passa inosservato alla Polizia

Per favore, disabilita AdBlock per continuare a leggere.

Genova24 è un quotidiano online gratuito che non riceve finanziamenti pubblici: l’unica fonte di sostegno del nostro lavoro è rappresentata dalle inserzioni pubblicitarie, che ci permettono di esistere e di coprire i costi di gestione e del personale.
Per visualizzare i nostri contenuti, scritti e prodotti da giornalisti a tempo pieno, non chiediamo e non chiederemo mai un pagamento: in cambio, però, vi preghiamo di accettare la presenza dei banner, per consentire a Genova24 di restare un giornale gratuito.