In festa

Genova, associazioni e Civ animano la città. Sampierdarena si riscopre: “Ridiamo lustro al quartiere”

Genova. Da levante a ponente, passando per Castelletto e il centro storico. Il “sabato del villaggio” a Genova è una gran festa, organizzata da associazioni e Civ per far rivivere il territorio.

A Sampierdarena si parte dal mattino e si va avanti per tutto il giorno: dalle 9 alle 24, negozi aperti ma non solo. Vetrine viventi, sfilate, sbarazzo. Dal golf al calcio (presente la Federazione Nazionale Golf, la storica Sampierdarenese, il Genova Calcio, tre realtà che ben rappresentano il quartiere), alle moto di epoca. Si chiama Demoâse a San Pê d’Ænn-a, ed è di fatto una giornata di festa per tutto il quartiere.

In tutto 70 attività commerciali animano l’arteria principale della delegazione, via Cantore, con sconti e promozioni. Oltre ad eventi e spettacoli per le vie e le piazze della delegazione. Molte le parti dedicate ai bambini, poi teatro, scuole di danza, ballo libero. C’è spazio per tutti: shopping, sport e divertimento, per adulti e bambini. “Una San Pier d’Arena che ha il desiderio di farsi riscoprire”, dice bene lo slogan dell’iniziativa. Qui la mappa e il programma completo della giornata.

Il quartiere, spesso al centro di episodi di cronaca, mostra l’altra faccia, fatta di collaborazioni, eventi, e vivacità del territorio. “La mia mission è proprio quella di ridare lustro a Sampierdarena – spiega l’organizzatrice Wilma Arthemalle – e rilevanza alle attività, che danno identità al quartiere, mentre commercianti e artigiani hanno l’occasione di farsi riscoprire”.

Sampierdarena bella, come una volta. “Vogliamo riappropriarci della nostra identità, questa è solo la prima edizione ma è un primo passo importante”. Non a caso dalle 10 alle 18 in via Daste 34, a villa Serra Doria, sarà possibile vedere, attraverso immagini e cartoline d’epoca, come era davvero Sampierdarena una volta e “come vorremmo che tornasse”. Dalle 15 alle 17, Franco Bampi, presidente de A Compagna, Pietro Pero, Fulvio Majocco, commenteranno il passato della delegazione.

Grande festa fino a mezzanotte. La conclusione è affidata alle note dei Radio Gaga, con il tributo ai Queen dalle 21 alle 24 in via Daste (chiusa dalle 20) incrocio via Giovanetti. Bar e caffè, cantine, hanno preparato un menù speciale per far rivivere il quartiere anche la sera, finalmente. “Spero che sia una gran giornata per tutti – conclude Arthemalle – Sampierdarena ha riscoperto l’entusiasmo, nonostante i tempi duri”.

Sabato prossimo, poi, ci sarà la tradizionale Festa dello Sport, appuntamento ormai annuale organizzato dal Municipio Centro Ovest.

Anche il centro storico mostra da ieri e per tutta la giornata di oggi l’altro volto: arte di strada, musica, laboratori per bambini, e spettacolo. Per il secondo anno torna infatti M.U.R.A. Le più belle piazze, gli angoli non più nascosti, dei vicoli genovesi, mostreranno la loro ricca potenzialità. Appuntamento dal pomeriggio fino a sera.

E oggi è anche il giorno della riapertura dei giardini Barbagelata a Castelletto, un piccolo evento che ha dietro una storia lunga dieci anni e che oggi segna il lieto fine, simbolo di una sempre più crescente sinergia sul territorio, tra associazionismo, spirito civico e amministrazione.

Anche il quartiere di Albaro oggi è in festa: sport, intrattenimento e musica, all’interno dello stadio di Albaro, la prima di una serie di iniziative che animeranno l’area.

Si inizia sul Palco 2 alle 15 con attività gratuite dedicate ai bambini: “truccabimbi”, laboratori artistici, balli e musica. A chiudere l’esibizione di autodifesa con Sabina Varsallona, campionessa del mondo 2007 di karate.

Dalle ore 15.30 – sul Palco 1 allestito nell’area adiacente gli impianti sportivi – si alterneranno esibizioni di danza, lezioni aperte di fitness ed esibizioni dei tuffatori sul trampolino esterno. Sarà inoltre possibile provare gratuitamente le attività delle Piscine di Albaro e della palestra Vivo For Fit.

Dalle 18.30 musica dal vivo con i Free Shots, la prima band modern swing in Liguria. Le società sportive organizzatrici, inoltre, faranno una donazione a sostegno dei progetti di “Music for Peace”. Prendono parte alla manifestazione, che ha il patrocinio del Comune di Genova e del Municipio Medio Levante, il campione del nuoto Francesco Bocciardo, medaglia d’oro nei 400 stile libero alle Paralimpiadi di Rio, e il finalista Giovanni Sciaccaluga, settimo nei 200 stile libero.

leggi anche
  • Ce.sto, sarabanda e civ
    Ritorna MURA, il centro storico si colora: arte, spettacoli, musica per riscoprire i vicoli
  • Sabato
    “Abbandono zero”, Castelletto festeggia: riaprono i Giardini Barbagelata, la vittoria delle mamme