Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

A Genova 16mila crocieristi ma aprono “solo i cinesi”

Il j'accuse di Monzani, Ad di Stazioni Marittime: "Genova non si merita questi amministratori e rappresentanti di categoria"

Genova. Quattro navi da crociera contemporaneamente ormeggiate nel porto di Genova. Tradotto in passeggeri: 16 mila persone in movimento pronte per visitare Genova. Ma la Superba è pronta ad accoglierle? La domanda non è nuova, la risposta nemmeno.

“Grande giornata di navi da crociera a Genova: 16.000 visitatori – scrive ieri sera l’Ad di Stazioni Marittime, Edoardo Monzani – Negozi aperti: 2 in via XXV aprile, 1 in via Roma, 2 in Piccapietra e 16 in via Venti. In via Gramsci solo i cinesi. Paradossale è che degli ex mercato di Shangai (quegli esagoni verdi in via Gramsci ) 1 solo era aperto! Moltissimi sono passati da lì”.  Un post polemico su Facebook, a conclusione di una giornata “grandiosa” per Genova, ma per certi versi sprecata.

Non è difficile immaginare le saracinesche abbassate e la difficoltà nel trovare un posto dove refrigerarsi (o ripararsi), o anche solo guardare le vetrine con l’idea, perché no, di portarsi a casa un “ricordino”.

“Genova non si merita questi amministratori e rappresentanti di categoria – conclude Monzani lapidario – Che ricordo si porteranno a casa i turisti? Una giornalista francese una volta mi ha detto: Genova è una città bellissima, ma l’impressione è che sia povera!”.