Pressing

Ericsson e Piaggio, il sindaco Doria: “Il Governo non rimanga inerte”

fiom piaggio aero

Il sindaco di Genova, Marco Doria, rinnova la solidarietà ai lavoratori delle due aziende e ribadisce che le procedure di licenziamento devono essere bloccate.

L’Amministrazione comunale conferma l’urgenza dell’intervento governativo di fronte alle chiusure di Ericsson e sottolinea che, oltre alla difesa del posto di lavoro, è in gioco la politica industriale del Paese in un settore altamente qualificato.

“La Piaggio, a sua volta, con l’annuncio dei licenziamenti, mostra di ignorare il confronto con lo stesso Governo. Anche in questo caso è in discussione la presenza di un’industria rilevante per l’economia nazionale. A questo punto il Governo deve convocare la proprietà estera. Per parte sua, il Sindaco conferma che il Comune manterrà la destinazione industriale sul sito di Sestri Ponente e impedirà operazioni speculative sulle aree”, si legge in una nota del primo cittadino.

leggi anche
Generica
L'attacco
Piaggio ed Ericsson, Cgil, Cisl e Uil chiedono tavolo urgente con istituzioni locali e nazionali
piaggio aero a savona
Contro i licenziamenti
Ericsson e Piaggio Aero, domani sciopero e protesta davanti alla Prefettura
cortei ericsson poste
Genova
Ericsson e Piaggio, Pastorino: “Lavoratori lasciati soli dal Governo composto da 2 ministri liguri”
Sciopero e corteo dei lavoratori Ericsson
Corteo a genova
Licenziamenti in Ericsson e Piaggio, sindacati verso lo sciopero generale
Sciopero e corteo dei lavoratori Ericsson
Ultimatum
Ericsson e Piaggio, i sindacati: “Incontro con il Governo entro martedì o inaugurazione Nautico a rischio”
Piaggio aero e lavoratori Mario Valle: doppia protesta in Regione
Genova
Vertenza Piaggio, lunedì incontro in Prefettura
Piaggio Aero villanova lavoratori
Vertenza
Piaggio, sospesa la procedura di mobilità per i 132 dipendenti
presidio ericsson salone nautico
Cimitero
Salone Nautico, la protesta dei lavoratori Ericsson: “Governo è così che immagini la ricerca?”

Per favore, disabilita AdBlock per continuare a leggere.

Genova24 è un quotidiano online gratuito che non riceve finanziamenti pubblici: l’unica fonte di sostegno del nostro lavoro è rappresentata dalle inserzioni pubblicitarie, che ci permettono di esistere e di coprire i costi di gestione e del personale.
Per visualizzare i nostri contenuti, scritti e prodotti da giornalisti a tempo pieno, non chiediamo e non chiederemo mai un pagamento: in cambio, però, vi preghiamo di accettare la presenza dei banner, per consentire a Genova24 di restare un giornale gratuito.