Mini corteo

Ericsson, i lavoratori tornano in piazza: “Ci licenziano, Governo agisci” fotogallery

Genova. Tornano in piazza i dipendenti della sede genovese di Ericsson in attesa dell’incontro di lunedì al ministero del Lavoro.”Ci auguriamo che la sospensiva che intende chiedere il Governo abbia l’obiettivo di portare il contatore dei 120 giorni a zero in modo che apra veramente una discussione sul futuro – dice Daniela Roccu, rsu Ericsson – Non vorremmo che, come Ericsson ha già fatto in passato utilizzi la sospensiva per tentare di convincere in altro modo i singoli lavoratori a lasciare il posto”.

Alla manifestazione ha partecipato anche il sindaco di Genova Marco Doria che ha ribadito che “l’azienda non deve sospendere, deve ritirare le lettere di licenziamento”. Alla manifestazione hanno partecipato anche diversi esponenti politici tra cui i parlamentari Mario Tullo e Luca Pastorino.

I lavoratori, dopo un piccolo corteo in via Dante e via XX settembre, si sono seduti sui gradini di Palazzo Ducale reggendo ciascuno un volantino con scritto “Ericsson mi sta licenziando e tu Governo governo cosa intendi fare?”. dalla facciata di palazzo Ducale è stato appeso uno striscione: “Ericsson licenzia, governo agisci”

Più informazioni
leggi anche
  • Regione
    Ericsson, Berrino: “Uniti con i lavoratori: Governo agisci”
  • Corsa contro il tempo
    Ericsson, Berrino: “Governo intervenga per scongiurare licenziamenti”