Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Entella, pronto riscatto: 2 a 0 all’Avellino risultati

Biancocelesti solidi in ogni reparto e bravi a colpire, una volta per tempo: la squadra chiavarese esce dal "Comunale" tra gli applausi

Più informazioni su

Chiavari. Vince e convince l’Entella, regolando un Avellino che mai si è reso pericoloso. Buona la prova complessiva degli uomini di mister Breda, sicuri in tutti i reparti, compatti e ben organizzati.

Il risultato negativo di Frosinone è stato riscattato con un punteggio identico: 2 a 0. Un successo frutto di un gol per tempo, in una partita ben amministrata dai biancocelesti.

La cronaca. Roberto Breda schiera un 4-3-1-2 con Iacobucci; Sini, Pellizzer, Ceccarelli, Iacoponi; Troiano, Moscati, Palermo; Tremolada; Masucci, Caputo. In panchina ci sono Paroni, Benedetti, Belli, Baraye, Ammari, Di Paola, Cutolo, Beretta, Mota Carvalho.

L’Avellino guidato da Domenico Toscano scende in campo con un 3-5-2 con Frattali, Donkor, Jidayi, Gonzales, Belloni, D’Angelo, Omeonga, Lasik, Asmah, Mokulu, Castaldo. Le riserve sono Offredi, Perrotta, Gavazzi, Paghera, Crecco, Verde, Ardemagni, Bidaoui, Soumaré.

Arbitra Antonio Di Martino della sezione di Teramo, assistito da Edoardo Raspollini (Livorno) e Oreste Muto (Torre Annunziata); quarto uomo Alessandro Pietropaolo (Modena).

La prima grossa occasione, al 9°, è per i biancocelesti: discesa di Moscati sulla destra, cross perfetto a centro area per Caputo che si libera bene in anticipo sul difensore ma di testa mette di poco a lato.

Al 18° un’azione tutta di prima dell’Entella che con cinque tocchi in verticale strappa gli applausi del “Comunale”; si conclude con l’intervento di un difensore irpino che spazza. Al 24° Caputo va via tutto solo, salta il portiere ma a porta vuota mette a lato.

Tra gli ospiti al 31° Omeonga lascia il posto a Gavazzi. Al 33° padroni di casa in vantaggio: Masucci sul secondo palo insacca in tuffo di testa un cross preciso di Sini.

Al 39° ancora Masucci pericoloso di testa, su cross di Moscati: la sua conclusione stavolta è debole e Frattali controlla. Al 39° cartellino giallo all’indirizzio di Donkor per un fallo su Masucci.

Masucci crea continue preoccupazioni alla retroguardia ospite: al 41°, sempre di testa, su cross di Iacoponi, manda di poco a lato.

Termina dopo tre minuti di recupero il primo tempo con l’Entella meritatamente in vantaggio. Oltre al gol di Masucci i biancocelesti hanno avuto altre due occasioni clamorose con Caputo, sciupate da ottima posizione.

Nella ripresa l’Avellino prova una reazione. Al 10° lancio di Lasik per Castaldo che non riesce ad agganciare davanti a Iacobucci. Un minuto dopo viene ammonito D’Angelo. Al 16° Toscano inserisce Ardemagni al posto di Mokulu.

La mossa ospite non sortisce gli effetti sperati. Al 19° contropiede dell’Entella, tiro di Moscati deviato da un difensore in angolo. Sul tiro dalla bandierina Donkor commette fallo su Pellizzer: calcio di rigore. Caputo lo trasforma: 2 a 0.

Primo cambio tra i locali al 22°: fuori Tremolada, dentro il neoacquisto Ammari. Nell’Avellino al 25° Verde sostituisce D’Angelo; al 30° Breda inserisce Mota Carvalho per Masucci, che esce tra gli applausi.

Al 32° conclusione di Ammari, entrato bene in partita mostrando buone doti tecniche e grande personalità. Al 38° ultimo cambio anche in casa Entella: Sini lascia il posto a Baraye.

C’è ancora tempo per un tiro di Lasik dalla distanza, altissimo sopra la traversa, e per un calcio piazzato di Ammari deviato in angolo. Nei quattro minuti di recupero si annota solamente l’ammonizione a Castaldo.

L’Entella si impone per 2 a 0 ed esce tra gli applausi del pubblico del “Comunale”. Tornerà in campo lunedì 12 settembre alle ore 20,30, ancora a Chiavari, contro il Pisa.