Chiavari nuoto e comune

Chiavari, la piscina torna funzionale: lavori per 100 mila euro

Chiavari. Dal mese di settembre la piscina comunale Mario Ravera di Largo Pessagno, a Chiavari, è pienamente funzionale, dopo i lavori di ristrutturazione di alcuni impianti e di ripristino della controsoffittatura.

I lavori, per un importo complessivo di 100.000 euro, sono stati eseguiti grazie all’approvazione da parte della Regione Liguria di un progetto per l’efficientamento energetico presentato a suo tempo dalla Società Sportiva Chiavari Nuoto. La Regione Liguria ha concesso alla società un finanziamento di 50.000 euro, che però non sarebbe stato sufficiente a coprire i costi per tutti gli interventi necessari; il Comune di Chiavari si è quindi attivato ed ha elargito un ulteriore contributo di 50.000 euro, al fine dell’espletamento di globale dei lavori previsti.

“Questo intervento rappresenta un esempio di ottima sinergia tra ente pubblico e società sportiva, così come avviene in altri settori – dichiarano il Sindaco di Chiavari Roberto Levaggi e l’Assessore alle opere pubbliche Sandro Garibaldi – Tra noi e la Chiavari Nuoto vige una convenzione che affida la gestione dell’impianto alla società sportiva, che da sempre svolge un’opera di importante valore avvicinando i giovani allo sport e incentivando l’attività fisica in generale, come sappiamo benefica a tutte le età; tale sinergia è nata negli anni e ci ha consentito di superare questa criticità, unendo gli sforzi ed eseguendo i lavori in tempi record, consentendoci di restituire nuovamente ai chiavaresi ma anche ai tanti fruitori del comprensorio una struttura efficiente e pienamente funzionale”.

I lavori, iniziati ed ultimati nel mese di agosto con piscina chiusa e vuota, sono consistiti nella sostituzione dell’impianto di illuminazione della vasca, precedentemente costituito da proiettori tradizionali ed oggi da proiettori a led (che garantiscono, a parità di resa, un notevole risparmio energetico), nella sostituzione degli apparati di diffusione ed aspirazione per il ricircolo aria con messa in sicurezza della controsoffittatura della vasca e di tutte le tubazioni nella stessa inserite, nella posa in opera di due recuperatori entalpici a piastre per il trattamento dell’aria di ricambio destinata all’espulsione. Per l’ultimazione dell’intervento di miglioramento energetico della piscina resta soltanto da posizionare il telo termico sopravasca (da utilizzarsi nei momenti di inattività) che consentirà un ulteriore risparmio energetico derivante dal minor consumo di energia per il mantenimento della temperatura dell’acqua.  

La piscina è dunque oggi in condizioni funzionali, pronta ad accogliere al meglio il prossimo campionato di pallanuoto di serie A2 e tutte le manifestazioni sportive in cui sono impegnati gli ulteriori settori della vivace e dinamica società verde-blu.