Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Bollentini e la Goliardica all’esordio in Promozione risultati

Il mister ci racconta la viglia campionato della sua squadra

Genova. La gara di campionato, che la Goliardica giocherà sul terreno del Lagaccio, rappresenterà l’esordio assoluto, nella categoria, per la matricola genovese e per il suo mister, Roberto Bollentini, a coronamento di un progetto iniziato da anni con la crescita di un eccellente settore giovanile, che ha portato i propri fiori a sbocciare in prima squadra.

“La nostra ‘cantera’ ha vinto molti titoli regionali negli ultimi anni – attacca Bollentini – ed il progetto della società, basato sul dare spazio ai nostri giovani in prima squadra, ha portato di conseguenza i giusti risultati”.

Venite da una stagione strepitosa…

“L’annata 2015/16 sarà ricordata a lungo, perché ci ha permesso di fare il salto di qualità, con la vittoria del campionato, arrivata senza l’ombra di una sconfitta; ma il tutto appartiene ormai al passato e non possiamo vivere sugli allori, dobbiamo lavorare sodo, per centrare il traguardo della salvezza”.

Sull’ottima basa di partenza avete inserito qualche nuovo giocatore?

“Sono arrivati Gadaleta, Pagano e Raso; quest’ultimo è il fiore all’occhiello della nostra campagna acquisti, in quanto arrivato dalla Serie D (ndr, Vado).

La presenza di otto squadre, quali Goliardica, Little Club, Lagaccio, Baiardo, Molassana, San Cipriano, San Desiderio e Athletic Club, con l’aggiunta di Serra Riccò, Ronchese, Casarza Ligure e Real Fieschi daranno vita ad una serie continua di derby…

Derby è sempre una partita dal significato magico, anche se, rispetto al passato, ora sono meno sentiti; ma il campanilismo, seppur ridotto, esiste sempre e sarà un ulteriore stimolo per affrontare queste gare con il piglio giusto”.

Dodici genovesi daranno l’assalto a quattro compagini spezzine…

“Le squadre spezzine sono forti e due di loro, Ortonovo e Forza e Coraggio, sono, assieme al Baiardo, le favorite alla vittoria finale”.

In estate tutti sognano un campionato importante…

“Ho capito dove vuoi arrivare, ma con la mia squadra dobbiamo (pur sfruttando il fattore entusiasmo) pensare solo alla salvezza, magari con qualche domenica di anticipo”.

Cultura del lavoro, professionalità e idee chiare, Roberto Bollentini, seppur esordiente, ragiona come un veterano, avvezzo a mille battaglie… ce la farai, Mister!