Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Benigni, Bisio, Michele Serra e tanti altri: a Camogli il Festival della Comunicazione

Tantissimi ospiti e appuntamenti nel segno di Umberto Eco

Camogli. La Riviera di Levante torna a ospitare uno degli appuntamenti culturali più importanti e apprezzati in Italia: il Festival della Comunicazione, a Camogli da giovedì 8 a domenica 11 settembre (www.festivalcomunicazione.it).

La manifestazione, sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica, è ideata e diretta da Rosangela Bonsignorio e Danco Singere, organizzata dal Comune di Camogli e da Frame, in collaborazione con la Regione Liguria. Quattro giornate di fine estate in cui la cittadina del Golfo Paradiso si anima di incontri, spettacoli e mostre, quest’anno dedicati al macrotema individuato da Umberto Eco: il world wide web.

Come sempre, un occhio di riguardo ai giovani, ai bambini e alle famiglie, con iniziative su misura come i laboratori e i workshop, e le ormai tradizionali escursioni alla scoperta del patrimonio naturale dell’Area Marina Protetta del Promontorio di Portofino e del Monte di Portofino.Due le grandi novità di questa terza edizione. Al Festival verrà consegnato per la prima volta il premio Comunicazione,per celebrare una personalità che si sia particolarmente distinta nel mondo della cultura: quest’anno sarà Roberto Benigni, che ritirerà personalmente il premio. In occasione della manifestazione sarà inoltre inaugurata la mostra di Tullio Pericoli “Quanti ritratti, caro Umberto”.

In esposizione i disegni, gli schizzi, i giochi, scambi di ritratti e lettere in cui, nel corso degli anni e di una lunga amicizia, l’artista ha raffigurato il grande semiologo, ispiratore del Festival sin dall’inizio. La mostra, allestita nella Sala Consiliare del Comune di Camogli, sarà aperta fino all’11 dicembre. Gli incontri si articoleranno in sette grandi aree intorno al web, con oltre 130 ospiti di grande prestigio, dagli scrittori Claudio Magris, Jay Mc Inerney, Massimo Gramellini, Paolo Giordano, Donato Carrisi, Alessia Gazzola, ai giornalisti Piero Angela, Mario Calabresi, Federico Rampini, Beppe Severgnini; dall’architetto Massimiliano Fuksasalla presidente della RAI Monica Maggioni; dal sociologo Evgenij Morozoval car designer Chris Bangle; dal direttorescientifico dell’Istituto Italiano di Tecnologia di Genova Roberto Cingolani al fondatore di Eataly Oscar Farinetti; dall’autore televisivo Carlo Freccero all’economista Julia Cagée agli youtuber Daniele Doesn’t Matter, Rick DuFer, e moltissimi altri ancora.

Come è tradizione del Festival, spazio anche agli spettacoli: teatro e musica per un ulteriore e inedito sguardo sul mondo della comunicazione. Con Gianni Coscia (“Gianni Coscia con piccola fisarmonica”), Andrea De Carlo (“Parole emusica”), Claudio Bisio e Michele Serra con Denise Pardo (“Padri e Figli: iperconnessi ma scollegati?”), Marco Travaglio con Giorgia Salari (“Perché no”). Infine, una notte a teatro con Dolores, di Edward Allan Baker, regia di Adriana Milani, e, per gli appassionati di film, le serate di cinema sotto le stelle, con una minirassegna dedicata a Roberto Benigni (Johnny Stecchino, Pinocchio, La vita è bella).

Per gli amanti del mondo naturale, quale occasione migliore per esplorare le bellezze dell’ambiente che circonda Camogli. Durante la consueta uscita in mare aperto per avvistare i cetacei e conoscere la vita subacquea (Whale Watching,venerdì 9 e domenica 11 settembre), quest’anno, grazie alla collaborazione con l’Acquario di Genova, sarà anche possibile esplorare virtualmente gli abissi marini indossando i Cardboard VR, visori di realtà virtuale. Inoltre, in programma Il Cielo stellato sopra di me (sabato 10 settembre): un giro in barca in notturna con la guida del professor Giacomo Montanari, per osservare il cielo stellato dall’oscurità di Cala dell’Oro e imparare a riconoscere il cosiddetto triangolo estivo formato dalle tre bellissime stelle Vega, Deneb e Altar e alcune costellazioni come il Cigno, la Lira, l’Aquila, Ercole, il Delfino.

Nelle passeggiate tra natura, storia e cultura nel parco di Portofino, si segnalano in particolare l’escursione Passeggiata naturalistica sul Monte di Portofino(venerdì 9 settembre), la passeggiata filosofica E il mare chiacchiera: Linguaggio della natura e meraviglia filosofica con la psicologa-filosofa Andrée Bella (domenica 11 settembre), la gita serale alle Batterie che porterà i partecipanti a studiare da vicino il mondo dei pipistrelli Alla scoperta del mondo segreto dei pipistrelli sul Monte di Portofino (sabato 10 settembre), in collaborazione con IREN, l’escursione guidata Sulle tracce dell’antico acquedotto che serviva Camogli, dove saranno raccontatela storia e le tecniche di approvvigionamento dell’acqua potabile nel territorio(sabato 10 settembre)e l’escursione L’incanto dei boschi…sul mare, dove percorrendo boschi di macchia mediterranea e navigando nelle limpide acque camogline, una guida condurrà i partecipanti alla scoperta dell’abbazia di San Fruttuoso (sabato 10 settembre).

Durante i giorni della manifestazione sarà visitabile la mostra “La rete dell’arte nella rete della vita”, che presenterà un’ampia selezione di opere della Collezione Remotti. Il Festival della Comunicazione è organizzato in collaborazione con l’Istituto Italiano di Tecnologia di Genova, l’Ente Parco di Portofino, l’Area Marina Protetta di Portofino, il Talent Garden di Genova, l’Università degli Studi di Genova, il Gruppo editoriale Mauri Spagnol, FME Education. Tutte le iniziative del Festival sono gratuite e aperte al pubblico fino a esaurimento posti.