Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Al via la Mappalonga: il primo mapping party lungo il percorso del Trenino di Casella

Genova. Domani, sabato 1 ottobre, dalle 9 alle 20 è in programma la Mappalonga 2016, il primo mapping party itinerante lungo il percorso del Trenino di Casella.

I mapping party sono iniziative legate a OpenStreetMap e sono mappature di gruppo di determinate zone di territorio. I partecipanti arricchiscono la cartografia online aggiungendo maggiori informazioni sul territorio attraverso smartphone: caratteristiche, specificità e dettagli come un sentiero, una scuola o un parco giochi.
L’obiettivo è diffondere lo spirito di condivisione della mappa, promuovere la diffusione degli open data e conoscere meglio il territorio in cui si vive o che si sta visitando.

La mappa della Liguria in OpenStreetMap è costruita anche con gli open data (dati aperti, liberamente scaricabili e riutilizzabili da tutti) della Regione Liguria, che tramite il suo sito mette a disposizione più di 500 dataset, di cui più di 200 cartografici (mappe gratuite per liberi professionisti, comuni, enti e operatori).

Saranno 90 i posti disponibili per la Mappalonga e già sono numerose le iscrizioni. I semplici appassionati saranno affiancati da soggetti più esperti che aiuteranno in questo percorso di mappatura e di potenziamento delle risorse cartografiche e delle conoscenza del territorio.

L’evento è organizzato nell’ambito di Open Maps, il progetto cartografico della Strategia digitale 2016/18 della Regione ed è stato messo a punto da Regione Liguria e Liguria Digitale in collaborazione con Openstreetmap e Gter.
La giornata è rivolta quindi sia a coloro che desiderano utilizzare la cartografia libera e non hanno nozioni in materia, ma anche a chi sa già districarsi nei dati cartografici e vuole capire le potenzialità degli strumenti collaborativi e degli open data cartografici di Regione Liguria.

Strumenti e metodologie da utilizzare saranno illustrati sabato dalle 9 alle 11 nella Sala Convegni della sede di Bi. Bi. Service (via XX settembre 41, terzo piano). Al termine di questo momento formativo i partecipanti si muoveranno direttamente sul territorio e potranno scegliere di mappare una zona intorno alle quattro stazioni ferroviarie di Torrazza, Sant’Olcese Chiesa, Campi (Casanova) e Casella paese.

Il risultato finale dell’attività verrà inserito dai mappatori stessi sulla cartografia di OpenStreetMap e sarà online. Il contributo della giornata andrà così ad arricchire quello che oggi è il più grande database geografico Open del mondo.