Genova

Ai domiciliari per aver picchiato un tassista e due clochard, evade e sfascia la macchina della suocera

Genova. E’ evaso dagli arresti domiciliari e ha danneggiato la macchina e il citofono di sua suocera perché voleva a tutti i costi parlare con la compagna che, dopo una lite, si era rifugiata a casa della mamma con i loro tre figli.

Autore dell’episodio un genovese di 34 anni, già noto alla cronaca per aver aggredito un tassista in via Carrara nel gennaio 2015 ma soprattutto per aver picchiato, sempre nel 2015, dei clochard alla stazione di Nervi.

Il 34enne, che stava scontando la pena ai domiciliari per il fatto di Nervi, è stato arrestato dagli agenti dell’Upg che sono intervenuti in via San Girolamo di Quarto, per evasione e per danneggiamento aggravato.

leggi anche
  • Cronaca
    Tassisti rapinati a Genova, caccia al malvivente: c’è l’identikit
  • Nella notte altra aggressione nei confronti di un taxista