Quantcast
Campeggi abusivi

Da Voltri a Cogoleto, così le spiagge libere diventano tendopoli

Genova. Non è una novità ma quest’anno il fenomeno degli accampamenti abusivi in spiaggia sta assumendo proporzioni mai viste con vere e proprie tendopoli montate un po’ ovunque sul litorale del ponente genovese, in particolare da Voltri a Cogoleto e da lì fino a Varazze. Un fenomeno dovuto alla crisi (forse) ma anche alla comodità di un campeggio e di un posizionamento sulla spiaggia già segnato prima dell’arrivo dei bagnanti tradizionali su litorali che di giorno diventano affollatissimi. E a poco vale l’intervento di carabinieri e polizia municipale. Sloggiata una tendopoli ne nasce immediatamente un’altra.

L’ultima segnata da un lettore si è installata per tutto il lungo ponte sulla spiaggia dell’Arrestra, sul territorio di Varazze al confine con Cogoleto: “Da alcuni giorni – spiega il lettore – decine di campeggiatori in oltre una ventina di tende alloggiano indisturbati all’interno del parco costiero naturale. Il tutto senza che nessuno faccia nulla”.

Tante anche le segnalazioni arrivate da Voltri ed Arenzano, nella spiaggia che si trova immediatamente sotto l’Aurelia chiusa per la frana

leggi anche
  • Genova
    Spiagge fuori controllo a ponente, il Municipio: “Più controlli contro campeggio selvaggio”
  • Esasperati
    “Basta con il degrado”. “I Voltresi incazzati” protestano in spiaggia
  • Nuovo assalto
    La protesta in spiaggia non basta: a Voltri resta la tendopoli
  • Degrado
    Spiagge, a ponente torna il campeggio selvaggio: da Voltri a Vesima sgomberi e multe