Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Torriglia, mozione di Fratelli d’Italia: “Intitolare una piazza a Quattrocchi”

Più informazioni su

Torriglia. “È giusto onorare la memoria di Fabrizio Quattrocchi nel modo in cui una città può farlo”. A dichiararlo nel 2006 fu l’allora sindaco di Roma Walter Veltroni, una riflessione di buon senso che evidentemente mette d’accordo destra e sinistra”. Lo dichiara Paolo Boz, capogruppo del gruppo consiliare ‘Destra in valle’, lista civica collegata a Fratelli d’Italia, che ha presentato in Comune a Torriglia una mozione per intitolare una via o una piazza a Quattrocchi.

“Medaglia d’oro al valore civile– spiega Boz – Quattrocchi è una figura più che mai attuale e di esempio per le generazioni future, per come ha affrontato e accettato la morte senza inginocchiarsi ai suoi aguzzini, proprio come in questi giorni ha fatto il prete di Rouen. Nell’anno della morte di Quattrocchi, ricordo che l’Italia era in missione di pace in Iraq e molti militari e aziende private erano impegnate a ricostruire un pese distrutto dalla guerra”.

“Pertanto – sottolinea Sergio Gambino – occorre sottolineare che Fabrizio Quattrocchi era in Iraq per lavorare, era un uomo della scorta, come lo erano tanti compianti patrioti, morto durante lo svolgimento del suo lavoro, non da mercenario come lo definisce spesso un certa sinistra genovese che non ha mai voluto commemorare il suo cittadino illustre”.

“Una via o piazza per Quattrocchi è stata – conclude Andrea Cacciavillani – proposta in vari Comuni, compreso quello di Genova, città dove ha vissuto la maggioranza della sua vita prima di trovare lavoro in medio oriente. Purtroppo, per motivi puramente ideologici, è sempre mancato l’appoggio della maggioranza di sinistra. La toponomastica deve avere l’obiettivo di dare l’esempio di valori positivi soprattutto in un momento come questo in cui l’occidente sembra chinare il capo difronte all’ISIS e alla politica del terrore di stampo islamista”.