Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Terrorismo, è allerta 2 nei porti: a Genova controllato un passeggero su due

Più informazioni su

Genova. Primi effetti a Genova della decisione presa dalla Guardia Costiera di innalzare l’allerta sicurezza nei porti italiani: nel capoluogo ligure sono aumentati in modo considerevole i controlli agli imbarchi sui traghetti e sulle navi da crociera. E’ stato calcolato che se prima della decisione della Guardia Costiera veniva controllato un passeggero ogni quattro che si imbarcavano, da oggi le verifiche interesseranno un passeggero su due. Il rischio, naturalmente, e’ che si formino lunghe code e attese agli imbarchi dei terminal traghetti nei giorni piu’ caldi dell’esodo estivo, in particolare come domani e soprattutto sabato, quanto e’ in programma la partenza di ben nove navi nel volgere di poche ore.

In tutto, comunque, le verifiche di sicurezza interesseranno migliaia di passeggeri, gia’ sottoposti a controlli ai checkpoint di imbarco, e di auto.

Le verifiche avverranno soprattutto con la cosiddetta “autoperquisizione”: i passeggeri, in pratica, dovranno mostrare che cosa trasportano nelle valige e nel bagagliaio delle loro automobili. Saranno impiegati anche metal detector portatili. L’allerta 2 chiama in causa in prima fila i terminalisti degli scali che sono obbligati ad aumentare il numero degli operatori della sicurezza che effettuano le verifiche.

Maxi mobilitazione anche per i militari della Capitaneria di porto e degli agenti della polizia di frontiera, oltre alla polizia municipale e alla polizia stradale a cui spettera’ gestire eventuali rallentamenti ed ingorghi che si verificheranno in ambito urbano ai margini delle zone d’imbarco.