Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Sestri Ponente, tagli e chiusure all’ospedale Micone: sale la protesta

Ancora trasferimenti e domande sul futuro dell'ex pronto soccorso

Più informazioni su

Sestri Ponente. In principio fu il pronto soccorso declassato a punto di primo intervento a provocare un funerale “simbolico” organizzato dagli abitanti. Era il 2013 e, nonostante l’opposizione, le forbici furono inesorabili.

Ora, trascorsi pochi anni, l’annuncio di nuovi tagli rischia di scatenare nuove manifestazioni. Sale insomma la protesta, mentre la sanità ligure continua a mostrare gli effetti di anni di tagli e l’ospedale del ponente agli Erzelli deve ancora sorgere.

Il piano di riorganizzazione della Asl3 Genovese prevede infatti nuovi trasferimenti al Villa Scassi: quella del reparto di Neurologia è iniziata, e in prospettiva, questione di mesi, dovrebbe seguirla anche Otorino. Per poi, è la paura dei pazienti, arrivare alla tanto temuta ulteriore sforbiciata all’ex pronto soccorso, ora aperto giorno e notte e che potrebbe chiudere dopo le 20, seguendo l’esempio del Gallino.

L’autunno sta arrivando e potrebbe portare con sé una nuova mobilitazione dei cittadini.