Quantcast
Salvataggio

Santo Stefano d’Aveto, sbaglia strada e rimane intrappolato su una parete rocciosa

Santo Stefano d’Aveto. L’equipaggio di Drago 70 è stato protagonista di un intervento molto delicato questa mattina intorno alle 8. Un uomo di circa 60 anni, infatti, è rimasto bloccato su una parete rocciosa senza nessuna attrezzatura di protezione.

L’escursionista, partito da Santo Stefano d’Aveto, doveva percorrere il sentiero che conduce sul monte Maggiorasca. Per cause legate alla scarsa conoscenza del territorio (l’uomo è originario del lodigiano), si è ritrovato invece sul sentiero che porta alla parete della “Rocca del Prete”, parete verticale conosciuta come via alpinistica.

Gli elisoccorritori dei vigili del fuoco sono stati verricellati sulla sommità della parete, da dove, dopo aver realizzato adeguati ancoraggi, si sono calati per raggiungere l’uomo. Una volta imbragato lo hanno poi calato fino alla base della parete dove ad attenderlo c’era una macchina della Forestale che lo ha ricondotto in paese. L’uomo non ha avuto bisogno di cure mediche. Sul posto anche una squadra del CNAS di Parma.

leggi anche
elisoccorso
Cronaca
Rocciatore di origine genovese cade durante arrampicata a Finale Ligure: soccorso e ricoverato
soccorso alpino rocciatore
Valdieri
Cuneo, alpinista genovese cade durante arrampicata
sopralluogo ospedale quarto
Dopo 10 giorni
E’ caduto da un albero: alpinista trovato morto nel giardino dell’ex ospedale di Quarto