Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Renzi rassicura i balneari, Licordari: “Fiducia nell’operato del sottosegretario Lotti”

Assobalneari ha consegnato al premier un documento sulla questione del rinnovo delle concessioni

Liguria. In occasione della partecipazione del Presidente del Consiglio alla manifestazione “La Versiliana” di Pietrasanta, Assobalneari Italia – Federturismo Confindustria ha sottoposto la questione del rinnovo delle concessioni al premier Matteo Renzi, consegnandogli una breve ma esaustiva nota scritta a firma del presidente Fabrizio Licordari, nella quale vengono spiegate le criticità e le richieste che il comparto si attende dal Governo.

Assobalneari precisa che il presidente Renzi ha apprezzato il documento, garantendo un impegno del Governo a tutelare le 30.000 imprese famigliari balneari italiane che fino ad oggi hanno saputo costruire e mantenere un sistema turistico che tutti gli altri Paesi ci invidiano, spiegando che la questione è seguita con particolare attenzione proprio dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri e che ad occuparsene è proprio in prima persona l’onorevole Luca Lotti, braccio destro del premier.

“Siamo soddisfatti di aver potuto consegnare al presidente Renzi il nostro documento – dichiara Fabrizio Licordari – dove vengono evidenziate le differenze di trattamento dei vari Paesi europei in tema di concessioni demaniali turistiche da parte della Commissione Europea, e auspichiamo che il nostro contributo, anche normativo, possa servire al Governo per far comprendere a quei burocrati che tirano le fila a Bruxelles che con l’ applicazione della Direttiva servizi noi non c’entriamo nulla. Abbiamo fiducia nell’operato del sottosegretario Lotti con il quale abbiamo già avviato un percorso di lavoro e prendiamo atto dell’ impegno del presidente Renzi a voler tutelare le 30.000 famiglie balneari italiane che con serietà e duro lavoro hanno in questi anni creato un sistema turistico importantissimo per l’economia del nostro Paese”.