La denuncia

Pontedecimo, via Gallino come un circuito da gara. Il comitato: “Servono autovelox e maggiori controlli”

Genova. Auto e moto a folle velocità, soprattutto la sera e nei fine settimana. E il rischio sempre più frequente che si verifichi un incidente grave come già avvenuto qualche mese fa quando un anziano fu investito e ucciso.

Succede in via Gallino a Pontedecimo, lungo la provinciale che porta ai Giovi. “Sono anni che segnaliamo la situazione alle forze dell’ordine che però non possono presidiare la strada 24 ore su 24, al Municipio Valpolcevera e al Comune di Genova – spiega in una nota il comitato spontaneo per la sicurezza stradale a Pontedecimo – ma nulla è cambiato. Forse aspettano che ci scappi un altro morto?”

Il comitato ha affisso per le vie del quartiere un volantino in cui si invitano i cittadini a telefonare ai vigili e al municipio affinché vengano presi provvedimenti. Uno fra tutti: “L’installazione di colonnine autovelox” per scoraggiare quelli che il comitato chiama “delinquenti e potenziali omicidi in sella alle loro armi”.

“Abbiamo già provato a contattare in questi anni diverse volte sia i vigili che il Municipio. Ci auguriamo che altri abitanti facciano ora lo stesso. Solo così possiamo sperare che si faccia qualcosa per contrastare quella che è una malattia sociale figlia dell’individualismo dei nostri tempi” denuncia Ennio Cirnigliaro del comitato spontaneo