Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Expo Valpolcevera, Pd: “Errore annullarla”. E la Pro Loco offre aiuto

Dopo l'articolo di Genova24.it arrivano le prime reazioni

Genova. Nuove polemiche e anche una offerta di aiuto per salvare l’edizione 2016 della storica Expo della Valpolcevera. Dopo l’articolo di Genova24.it, parla il Pd, fortemente contrario alla decisione del Municipio di non finanziare la manifestazione, destinando invece i fondi per la manifestazione ad interventi sociali.

“L’Expo – scrivono il segretario genovese Alessandro Terrile, il coordinatore della Valpolcevera Giancarlo Furfaro e il capogruppo nel Municipio Federico Romeo – è un’occasione di promozione e sviluppo delle eccellenze della Valpolcevera oltre che un tradizionale appuntamento di animazione della vallata. Non accettiamo che l’investimento di 20 mila euro richiesto al Municipio sia messo in contrapposizione con le emergenze sociali. Inoltre dei risparmi potevano essere realizzati con una diversa destinazione dei fondi impegnati per altre manifestazioni per garantire in ogni caso l’Expo. Il PD in consiglio comunale, e nei municipi, ha sempre lavorato per garantire ed aumentare le risorse destinate al contrasto della povertà, alle emergenze abitative, agli investimenti nei quartieri collinari, come ottenuto anche con l’approvazione dei nostri emendamenti all’ultimo bilancio comunale. La prima misura per combattere la marginalità sociale è peró la costruzione di sviluppo e lavoro. In ogni territorio della Liguria gli enti locali si battono con le associazioni e le organizzazioni sociali per difendere le loro Expo. Per la Valpolcevera era un’occasione per affrontare gli importanti temi dei produttori del latte e della crisi del settore. E’ evidente che e’ un’occasione persa”.

Un aiuto, però, potrebbe arrivare dalla Pro Loco Valpolcevera, che si è detta disposta a collaborare per salvare l’Expo. “Sosteniamo l’importanza di questa manifestazione – spiega l’associazione – per “tutto” il territorio della Valpolcevera, soprattutto per le problematiche degli allevatori, in relazione alla produzione e vendita del latte e dei prodotti agricoli della nostra vallata. Manifestiamo altresì la totale disponibilità del nostro volontariato, come da sempre, di mettere a disposizione attrezzature e forza lavoro per consentire la realizzazione dell’evento”.