Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Stato-Chiesa sul campo da calcio: a Mignanego sindaci e deputati contro preti

Cinque anni fa finì 2-1 per i religiosi

Più informazioni su

Mignanego. Si chiama L’Anormale ed è il torneo che, tra le altre sfide, contrappone Stato contro Chiesa, rigorosamente sul campo da calcio. La manifestazione si tiene nell’ambito della festa patronale della Madonna della Salute di Vetreria promossa dalla parrocchia di Mignanego.

Otto squadre, formazioni da 4 giocatori di cui due donne e una sempre fissa in porta. A realizzare i gol possono essere soltanto le ragazze, gli uomini possono andare in rete esclusivamente di testa. Regole bizzarre, che ne hanno però decretato il successo.

Sale l’attesa per la rivincita della sfida spettacolo tra Stato contro Chiesa. Cinque anni fa vinsero i religiosi, quest’anno sindaci e assessore di vallata per avere la meglio su preti e suore hanno ampliato la rosa ingaggiando anche esponenti regionali e parlamentari. I ministri di Dio risponderanno con religiose internazionali provenienti addirittura dall’India.

Quest’anno la squadra dello Stato, allenata dal presidente del Consiglio regionale della Liguria Bruzzone, prevede la partecipazione di alcuni sindaci e deputati come Luca Pastorino (Possibile) mentre la squadra della Chiesa è allenata dal vescovo Nicolò Anselmi.

Proprio una religiosa, nella scorsa edizione che si è tenuta nel 2011, punì con due straordinari gol la squadra dello Stato. La partita finì 2-1. Fischietto affidato all’arbitro Roberto Acampora.