Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Via Perlasca resta chiusa, traffico in tilt in tutta la Valpolcevera. L’amministratrice del condominio: “Non avevamo scelta” fotogallery

Disagi per sette nuclei famigliari, ma anche per i residenti della Valpolcevera dopo la chiusura della principale arteria di scorrimento.

Genova. Sette appartamenti per un totale di circa 21 persone che da questa sera sono fuori casa e probabilmente ci resteranno per mesi. Le operazioni di sgombero sono partite oggi intorno alle 12.30 subito dopo che l’ufficio di pubblica incolumità del Comune di Genova ha ricevuto la relazione dell’ingegnere strutturista incaricato dall’amministrazione del condominio di fare una verifica sull’edificio numero 21 di via Argine Polcevera. “Abbiamo ricevuto una relazione allarmante – spiega l’assessore alla protezione civile del Comune di Genova Gianni Crivello – e non abbiamo potuto fare altro che procedere allo sgombero.

Generica

Sul posto sono intervenuti i Vigili del Fuoco, la Protezione Civile, la Polizia Municipale e gli assistenti sociali del Comune di Genova: “Ci è stato detto che ognuno di loro ha trovato una sistemazione presso amici o parenti – spiega l’assessore – ma siamo pronti a offrire un supporto se ce ne sarà bisogno, anche se si tratta ovviamente di un edificio privato”.

Il palazzo, costruito nel 1934, presentava da anni alcune magagne, dicono i condomini mentre in fretta e furia, alcuni in lacrime cercano di portare via più cose possibili. Da stasera l’accesso sarà interdetto e si teme che arrivi qualche sciacallo per tentare di portar via ciò che resta: “La polizia municipale – spiega Francesca Miceli che da sette anni amministra il condominio – non può presidiare l’edificio ma sarà a pochi metri per controllare la chiusura di via Perlasca”. Sul posto verso sera è arrivata anche la Polizia ha cui è stato chiesto un’attenzione per evitare che i ladri si introducano nell’edificio, ma di certo difficilmente potrà essere previsto un servizio di vigilanza.

“Non potevamo fare altrimenti – spiega l’amministratrice – perché i risultati delle carotature sono stati nettamente inferiori a quelli di sicurezza. Travi e pilastri sono in pessime condizioni”. Ancora non è possibile fare un preventivo di spesa né valutare le cause del danno (“Magari è colpa della strada che hanno costruito” suggerisce qualche condomino) né i tempi di rientro.

Da sciogliere anche il nodo della viabilità. “Non ci sono danni alle persone e, per il momento, neppure alle cose – ha affermato l’assessore alle manutenzioni e ai lavori pubblici Giovanni Crivello – il nostro obiettivo è ora cercare di ridurre i disagi per i residenti delle zone limitrofe e per le attività economiche presenti sul territorio”. Nelle prossime ore i tecnici del Comune, di concerto con i tecnici della proprietà, procederanno a un’indagine approfondita e comparata per stabilire gli interventi necessari. Polizia Municipale e Assessorato alla mobilità sono impegnati per risolvere le problematiche relative alla viabilità.

Il transito risulta ora vietato in via Perlasca nel tratto da via Lepanto e via F.lli Bronzetti, per i soli mezzi pesanti il transito in via Perlasca è interdetto anche da ponte Polcevera a via Lepanto. “Non ci sono danni alle persone e, per il momento, neppure alle cose – ha affermato l’assessore alle manutenzioni e ai lavori pubblici Giovanni Crivello – il nostro obiettivo è ora cercare di ridurre i disagi per i residenti delle zone limitrofe e per le attività economiche presenti sul territorio”. Nelle prossime ore i tecnici del Comune, di concerto con i tecnici della proprietà, procederanno a un’indagine approfondita e comparata per stabilire gli interventi necessari. Polizia Municipale e Assessorato alla mobilità sono impegnati per risolvere le problematiche relative alla viabilità

Ma in Valpolcera, da Borzoli a Fegino, da Certosa a Bolzaneto, il traffico è completamente bloccato